LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Vincenzo Corsaro
Grazie

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Vi saluto silenti sentieri di campagna,

testimoni di questi miei giorni felici.

Un inchino a voi,

stelle che mi guardate dall'alto

donandomi benevoli sguardi.

 

 

Grazie a voi,

alberi dei giorni di settembre

che mi abbracciate da sempre con intrecci di rami.

E un sorriso a voi,

sassi figli del grande vulcano su cui ho danzato.

 

 

I giorni fuggono

e ruggisce il tempo

mentre cammina con scarponi chiodati sulla mia anima,

ma si ferma davanti ai miei occhi felici

e a me,

innamorato,

un'altra vita è concessa.

 Vincenzo Corsaro - 08/10/2021 22:27:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Sai dov’ero? A Bronte, il paese del pistacchio, dove ogni due anni andavo a fare la raccolta prorio del pistacchio. Mia moglie insieme alle sorelle sono proprietarie di un pistacchieto. Solitamente ci stavo un mese, lavorando da mane a sera. Ma era bello anche se faticoso, i problemi restavano qui al nord e man mano che i giorni passavano la fatica si sentiva di meno. Avevo l’Etna proprio di fronte, il nostro Mongibello. Ti ringrazio per l’apprezzamento e ti auguro una serena buonanotte Grazia :)

 Graced - 08/10/2021 19:19:00 [ leggi altri commenti di Graced » ]

Versi dolci ed aggraziati di un commiato che avvia ad altra stagione annuale e di vita. Fugge il tempo e lascia sempre qualche rimpianto sui bei giorni vissuti appieno. Ma anche il presente regala ancora occhi felici e innamorati per un percorso di vita gioiosa. Versi incantevoli che, ho molto apprezzato. Serena serata Vincenzo, Grazia.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.