LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Laura Turra
Se l’amore è un discorso

- Se sei un utente registrato il tuo commento sar subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sar letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sar inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo pi veloce per commentare quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, possibile che tu abbia gi impostato tale servizio: [ autenticati ]

Basterà dire le parole dell’alba
– suoni d’aria, voci d’uccelli –
per allontanare la notte,
per colmare la solitudine del cielo,
perché la luce s’insinui chiara
e ci bagni la rugiada?

Servirà a qualcosa
ripetere tutto l’alfabeto del giorno,
se si spegne questa brezza
– alito inquieto delle nostre anime
che ci sposta, ci solleva –
e noi moriamo con lei?

Cosa sarà di noi, se l’amore
è un discorso e non un destino?

 

 Laura Turra - 11/07/2018 14:45:00 [ leggi altri commenti di Laura Turra » ]

Non so come dirti grazie nuovamente Rosa, se non con un grande abbraccio per la tua affezionata lettura.

 Rosa Maria Cantatore - 11/07/2018 14:39:00 [ leggi altri commenti di Rosa Maria Cantatore » ]

dopo ci che hanno detto coloro che mi hanno preceduta, cos’altro potrei aggiungere, che non fosse banale?

Forse, solo che ti ho sentita molto vicina in quell’aspirazione, non solo poetica ma soprattutto profondamente umana, ad "allontanare la notte".

Ciao, Laura :)

 Laura Turra - 11/07/2018 13:54:00 [ leggi altri commenti di Laura Turra » ]

Grazie tantissimo, Fausto, per avermi regalato il tuo pensiero, la tua visione. Sempre lieta e onorata di averti qui in questo mio spazio. A presto

 Fausto Torre - 11/07/2018 13:44:00 [ leggi altri commenti di Fausto Torre » ]

se ci che mortale, allora non abbiamo alcun fondamento su cui poggiare il destino: per fortuna l’amore non un discorso, discorso in quanto linguaggio di cui sia possibile perdere traccia; piuttosto un ente, in quanto come tutti gli enti si trasforma, quindi immortale - non esiste alcuna scienza, in quanto sapere, capace di fornirci gli estremi esatti di qualunque trasformazione, quindi neanche del suo eventuale eterno nulla. Dunque il destino prova che l’amore non pu essere nulla -

Al di l della vaga interpretazione, mi piacciono le tue domande, colme di grazia e allo stesso tempo terribile innocenza.


 Laura Turra - 10/07/2018 20:24:00 [ leggi altri commenti di Laura Turra » ]

Sommessamente ti dico grazie, Gil, per tutta questa bellezza di significato che hai voluto esprimere. Ti abbraccio con il mio affetto

 Gil - 10/07/2018 19:57:00 [ leggi altri commenti di Gil » ]

Tutta la poesia davvero bella, ma la chiusa di per s un capolavoro, qui la vetta concettuale e l’anima dell’intera composizione.

Laura, noi non sappiamo che cosa sar di noi, n sappiamo con la ragione dell’esistenza di Dio, per "sappiamo" che sia l’esperienza dell’amore sia l’esperienza di Dio sono "vere" ovvero hanno per il soggetto che le esprisce la stessa evidenza di altre esperienze; non parlo di un mero sentimento o sentire, ma proprio di quella molteciplicit di aspetti che compongono appunto l’esperienza dell’amore e di Dio, credo ci che i filosofi ricondurrebbero o riconducono alla fenomenologia; per questo credo che anche fosse solo un discorso e non un destino, quindi nel nulla che profila un orizzonte disperante e senza pi un tempo ulteriore di conoscenza e di amore, la parola comunque sarebbe una "parola salvifica" dentro l’immanenza e la finitudine del nostro vivere, sarebbe il "logos" profano della nostra esistenza, pur sempre una profezia da "terra promessa".

Concedimi di dirtelo: sei meravigliosa, stupenda; una voce poetica quasi solo di cielo, ma in quel quasi tutta la tua bellezza, poich ti dona la grazia di esserci prossima.

Ti abbraccio

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verr data la possibilit all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignit dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sar tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potr essere anche negativo ma non dovr entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno pu sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sar memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potr essere messo a disposizione dell'autorit giudiziaria.