LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Laura Turra
Quest’acqua che ancora piove

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Questacqua che ancora piove
 per poco, per molto 
che fa ricrescere verde lerba,
col tempo i fiori.

È presto e cade
da un angolo sbagliato la luce,
la pioggia e il suo silenzio.
Non so se restare qui
aspettandomi qualcosa.

 

 Laura Turra - 10/02/2021 06:13:00 [ leggi altri commenti di Laura Turra » ]

Leggere poesia è sempre lasciarsi toccare dentro da qualcosa che fa bene anche quando fa male...
Grazie, Salvatore, un augurio di giorni lievi.

 Salvatore Pizzo - 10/02/2021 02:22:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

Fa male, sento che mi fa male, quel filo di inquietudine che serpeggia di verso in verso, in questa tua breve ma intensa poesia, proprio come la pioggia di questi giorni.

"...e cade
da un angolo sbagliato
la luce,"
Ecco, è qualcosa che mi entra negli occhi, dandomi ragione di ciò che mi capita di guardare nel giorno.
Grazie con un grande abbraccio.

 Laura Turra - 08/02/2021 08:52:00 [ leggi altri commenti di Laura Turra » ]

Grazie a te, Giovanni, per questo tuo commento e, sempre, per la tua scrittura.

 Giovanni Rossato - 08/02/2021 08:39:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Rossato » ]

Per me questa tua poesia è una delle migliori tue cose; è perennemente e continuamente al bivio, ci vedo la certezza di un significato e nel contempo la difficoltà nel trovare il bandolo della matassa per poter arrivare a comprenderlo, comunque, per ciò che più conta per me, è profondamente umana e di ciò ti ringrazio.

 Laura Turra - 08/02/2021 07:40:00 [ leggi altri commenti di Laura Turra » ]

Grazie di cuore, Gil, grazie per ciò che sai cogliere. Un abbraccio

 Gil - 07/02/2021 18:05:00 [ leggi altri commenti di Gil » ]

Ci sono delle certezze di rinascita, seppure in una incertezza di segni, perché siamo consegnati ad un mondo fenomenico, che oltrepassa la nostra possibilità di controllo e ci costringe ad una inquietudine l’improvvisa accadere delle cose - luce, pioggia ed il suo silenzio -, poiché anche la sorpresa migliore inquieta se diventa il nostro straniamento; così la chiusa ci dice il segreto della poetica turriana ovvero la tematizzazione da ella prediletta: nulla vale la rinuncia ad una "stranietudine", a quell’"esilio" del poeta nel mondo, che vive con fierezza un altrove che abita il suo qui, ovvero una rinuncia che avrebbe senso, quando il qui e l’altrove si congiungessero in un’epifania alle soglie terrene della Poesia; che sovente assumono nei suoi versi, nei versi della Turra, il volto amato del cielo, degli uccelli - il loro volo come simbolo di quell’altrove poetico desiderato - delle piante e dei fiori, quasi piccoli messaggeri sulla soglia dell’ispirazione, che diventano le "voci" mute del suo "salmodiare" il tempo incerto di un’attesa, ovvero quell’attendere un natale di luce o un viaggio che nevinsegua la scia.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.