LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Salvatore Pizzo
A lezione dal ciliegio

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Messo in verticale e a picco sul mare

basaltica suggestione tombale

il colle: tra olivi e fiori di salvia,

ho appreso del rosmarino l'odore,

dei pollini fluttuanti il farsi vita.

 

A lezione, illustrante  dovizie altre,

ci sono stato: perigliosa danza

per balze frementi, rimbalza densa

di petali bianchi, fragranza aulente

nel dì morente, d' un ciliegio in fiore.

 Salvatore Pizzo - 27/04/2021 02:10:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

X Vincenzo:
Grazie di cuore anche per questa splendida citazione del grande Tiziano Terzani. Un autore, ma prima ancora un uomo che ammiro moltissimo, soprattutto per come ha saputo ricominciare dalla propria fine. Spero che non se ne abbia a male, se dico che, per me, l’ora più bella è quella del tramonto. Certo, anche quella dell’alba ha il suo fascino. Però quella del tramonto trovo che sia stupefacente nell’agire sul mio animo: mi sento rinascere. Già quando la luce va a svanire, ecco che mi ritrovo a vivere. Per il resto mi inchino al maestro, ringraziandoti ulteriormente per il tuo apprezzamento davvero lusinghiero ed incoraggiante.
Anche a te un più che caro saluto.

 Vincenzo Corsaro - 24/04/2021 10:03:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

L’incontro tra la vita e la morte o le stagioni dici, praticamente un’unione. Vista l’analogia, permettimi di commentarti con un brano di Tiziano Terzani che adoro:

"L’ora più bella


In India si dice che l’ora più bella è quella dell’alba,
quando la notte aleggia ancora nell’aria e il giorno non è ancora pieno,
quando la distinzione fra tenebra e luce non è ancora netta
e per qualche momento l’uomo, se vuole,
se sa fare attenzione,
può intuire che tutto ciò che nella vita gli appare in contrasto,
il buio e la luce,
il falso e il vero non sono che due aspetti della stessa cosa.
Sono diversi, ma non facilmente separabili,
sono distinti, ma «non sono due».
Come un uomo e una donna,
che sono sì meravigliosamente differenti,
ma che nell’amore diventano Uno.

Tiziano Terzani

Molto sentita e profonda la tua poesia, un caro saluto Salvatore

 Salvatore Pizzo - 24/04/2021 02:31:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

X Annalisa:
Grazie infinite anche per l’abbraccio aromatico, mia cara Annalisa, non posso che ricambiare con una carezza dai morbidi cieli bianchi di questi giorni.
Possa questa notte esserti generosa di sogni felici.

 Salvatore Pizzo - 24/04/2021 02:05:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

X Franca:
Per me ogni giorno si celebra l’incontro tra la vita e la morte, mia cara Franca. E’proprio sul confine tra le stagioni che si colgono i nessi tra l’una e l’altra. Così vado in giro a scattare foto che possano dirmi di questi nessi. Può essere un colle, un ciliegio, un profumo... chissà! Comunque vado avanti in questa mia ricerca di una naturalità così intensa e viva da "sommergere ogni altro sentimento o turbamento, stagliandosi"all’orizzonte degli eventi che tengono compressi sotto questo cielo.
Grazie di cuore con l’augurio per una notte di sogni felici.

 Annalisa Scialpi - 23/04/2021 13:08:00 [ leggi altri commenti di Annalisa Scialpi » ]


Cos’altro è il paradiso

se non questa danza...


...Assoluta Sinestesia?...


Grazie, un aromatico abbraccio...

 Franca Colozzo - 21/04/2021 20:05:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

C’è, in questa tua poesia, la suggestione di una natura che sommerge ogni altro sentimento o turbamento, stagliandosi nettamente sul mare con il colle che emerge imponendosi alla vista.
Pur nel richiamo alla morte nel verso "basaltica suggestione tombale, s’inneggia comunque alla vita con le sue essenze e i suoi effluvi.
Il ciliegio in fiore è, nella chiusa, l’apoteosi della rinascita primaverile, come Proserpina che, in fuga dall’Ade, si ritrova a scorrazzare felice per valli e campi spargendo petali bianchi e rosa. L’immagino leggiadra come la Primavera del Botticelli.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
 
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.