:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Poesia della settimana

Questa poesia è proposta dal 04/06/2012 12:00:00
Pagina aperta 1819 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Oct 20 11:01:00 UTC+0200 2021

Passaggi di confine

di Marisa Papa Ruggiero

« indietro | versione per la stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti a questo testo: Leggi | Commenta questo testo »


*

 

andare verso il centro

a mai varcarlo

qualcosa che resta aperto

che sposta da sé la fine

 

compiuta su ogni schermo

e forse non ha inizio

ma torna ad annunciarsi

 

a farsi cifrata scia

di polveri sul fiato

che sola ci appartiene

uno scorrere lento

e mai finire

 

*

 

e mai finire

per nuovi orditi e svolte

arrivando altrove da niente

contamina i passaggi

tenuti con il fiato

 

ricuce il passo alle figure

 

È qui il sale alle rotule

a declinare il giorno

l'intera carne

o la mimica sonora

di braci e strazi

da nutrire col contagocce

sottovoce

senza chiedersi quale

sarà il voltaggio

la stoccata cardiaca parallela

 

 

 

[ Poesie tratte da Passaggi di confine, Edizioni L’Arca Felice – con interventi visivi dell’Autrice ]



# 3 commenti a questo testo: Leggi | Commenta questo testo »