Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANNIVERSARIO PROUST: 10 luglio 1871 - 10 luglio 2019
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia_settimanale
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 2610 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Jul 16 00:44:52 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Mi fermo un momento a guardare


Testo proposto da LaRecherche.it

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 10 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 17/09/2012 12:00:00

[ Il video è stato realizzato da Roberto Di Molfetta ]

Non correre. Fermati. E guarda.
Guarda con un solo colpo dell’occhio
la formica vicino alla ruota dell’auto veloce
che trascina adagio adagio un chicco di pane
e così cura paziente il suo inverno.
Guarda. Fermati. Non correre.
Tira il freno alza il pedale
abbassa la serranda dell’inferno.
Guarda nel campo fra il grano
lento e bianco il fumo di un camino
con la vecchia casa vicina al grande noce.
Non correre veloce. Guarda ancora.
Almeno per un momento.
Guarda il bambino che passa tenendo la madre per mano
il colore dei muri delle case
le nuvole in un cielo solitario e saggio
le ragazze che transitano in un raggio di sole
il volto con le vene di mille anni
di una donna o di un uomo venuti come Ulisse dal mare.
Fermati. Per un momento. Prima di andare.
Ascoltiamo le grida d’amore
o le grida d’aiuto
il tempo trascinato nella polvere del mondo
se ti fermi e ascolti non sarai mai perduto.


Lucio Dalla su Roberto Roversi...




« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 10 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

La Redazione, nella sezione Poesia_settimanale, ha pubblicato anche:

:: Piccolo poema di amor circense (Pubblicato il 15/07/2019 12:00:00 - visite: 96) »

:: Deux poèmes (Pubblicato il 08/07/2019 12:00:00 - visite: 206) »

:: Adolescente (Pubblicato il 01/07/2019 12:00:00 - visite: 92) »

:: Ero in una tasca celeste - inediti (Pubblicato il 24/06/2019 12:00:00 - visite: 228) »

:: Lunamajella (Pubblicato il 17/06/2019 12:00:00 - visite: 199) »

:: Scrittura come ciglio (Pubblicato il 10/06/2019 12:00:00 - visite: 199) »

:: El primer hombre - Il primo uomo (Pubblicato il 03/06/2019 12:00:00 - visite: 157) »

:: V come Vincent (Pubblicato il 27/05/2019 12:00:00 - visite: 203) »

:: Midbar (Pubblicato il 20/05/2019 12:00:00 - visite: 212) »

:: Poesie per mamma Elda (Pubblicato il 13/05/2019 12:00:00 - visite: 244) »