Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 2147 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Jun 16 17:44:46 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Negative love - L’amore negativo

di John Donne 

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 10/06/2012 10:39:16

Negative love

I never stoop'd so low, as they
Which on an eye, cheek, lip, can prey ;
Seldom to them which soar no higher
Than virtue, or the mind to admire.
For sense and understanding may
Know what gives fuel to their fire ;
My love, though silly, is more brave ;
For may I miss, whene'er I crave,
If I know yet what I would have.

If that be simply perfectest,
Which can by no way be express'd
But negatives, my love is so.
To all, which all love, I say no.
If any who deciphers best,
What we know not—ourselves—can know,
Let him teach me that nothing. This
As yet my ease and comfort is,
Though I speed not, I cannot miss.

L'amore negativo

Mai mi sono abbassato a tal misura
di chi occhi labbra e guance cattura;
di rado sino a chi non va più su
che a ammirare la mente o la virtù:
senso e intelletto san cosa procura
esca al loro fuoco. Sciocco, ma più
audace è il mio amore: così perdere
possa, se già mi è dato sapere,
quando bramo, quel che vorei avere.

Se è assolutamente il più perfetto
ciò che altrimenti non può esser detto
che negando, così è il mio amore.
A chi può dare a tutto il suo amore
dico di no. Se ha nell'intelletto
quello che noi non abbiamo, un migliore
decifratore, mi insegni quel niente.
Quest'agio e conforto ho solamente,
che non mi affretto, ma non perdo niente.

(traduzione di Patrizia Valduga)


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

cristina bizzarri, nella sezione Proposta_Poesia, ha pubblicato anche:

:: Come una scultura di A. Pomodoro e altre poesie , di Cristina Bove (Pubblicato il 15/11/2014 10:42:23 - visite: 1061) »

:: Genova , di Dino Campana (Pubblicato il 08/06/2014 18:29:07 - visite: 1209) »

:: La madre - con saggio di Dottori , di Ungaretti (Pubblicato il 12/04/2014 18:31:42 - visite: 999) »

:: À l’improviste , di cristina bizzarri (Pubblicato il 31/08/2013 16:35:39 - visite: 934) »

:: Gli dice addio la luna se tra i rami , di cristina bizzarri (Pubblicato il 26/05/2013 16:49:18 - visite: 1177) »

:: rrr , di (Pubblicato il 26/05/2013 16:24:40 - visite: 946) »

:: L’ane guide lucide , di Philippe Briffaut (Pubblicato il 11/11/2012 19:55:59 - visite: 1115) »

:: Negative love , di (Pubblicato il 09/06/2012 20:32:11 - visite: 885) »

:: Emily , di cristina bizzarri (Pubblicato il 16/12/2011 21:42:35 - visite: 1312) »