Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

E torna Natale...

di Roberto Maggiani
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 23/12/2010 19:50:35

Con l'augurio di un sereno e gioioso Natale propongo questa bella meditazione di Chiara Lubich:


«E torna, come una dolcissima poesia, la ricorrenza del Natale.
Abeti, candele colorate, fiocchi di neve, auguri reciproci, distensione negli animi, messa di Mezzanotte...

Ma chi è Costui che scuote le fibre di tutti i cuori, che in quella notte fa piegare anche le ginocchia di persone che nella vita conoscono bene il suo fascino?
Chi è quel Bambino che, oggi come allora, chiama i re e i pastori, muove gli angeli e le stelle?
Quel Neonato, fragilissima creatura, figlio di una giovinetta quindicenne, che da una grotta fa sentire la sua presenza al mondo?

Gesù, sei Tu, il Figlio di Dio!

Se tanto fai con così poca apparenza, è perché sei il Tutto.
Tu sei il tutto.
E noi di fronte a Te siamo nulla. Eppure permetti giacché oggi tutti si scambiano dei doni, che anche noi facciamo un regalo a Te: vogliamo ridarti, a nostro modo, la gioia di tornare di nuovo nel mondo.
Non ci basta che Natale sia solo una dolcissima ricorrenza. Desideriamo che diventi una realtà: una divina realtà.

Viviamo solo per accoglierti, per averti fra noi, per essere non noi ma Te; per aiutarti a comporre sulla terra la città nuova, la città di Dio».



[ Tratto da "E torna Natale..." di Chiara Lubich, Città Nuova 2007, pp. 9-13 ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Roberto Maggiani, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: Da una piccola finestra di luce (Pubblicato il 15/02/2019 15:57:53 - visite: 24) »

:: Alfonso Lentini su Affinità divergenti (Pubblicato il 17/01/2019 16:30:47 - visite: 102) »

:: Bisogna leggerlo più volte e solo allora... (Pubblicato il 02/11/2018 18:30:21 - visite: 152) »

:: Qui nella possibile apertura delle infinite durate... (Pubblicato il 01/11/2018 21:34:41 - visite: 57) »

:: Indagine Angoli interni (Pubblicato il 21/09/2018 21:01:57 - visite: 107) »

:: Giorgio Linguaglossa su Angoli interni (Pubblicato il 21/07/2018 12:46:18 - visite: 135) »

:: Anna Maria Curci su Angoli interni (Pubblicato il 20/07/2018 19:26:49 - visite: 126) »

:: Molte poesie sono prive di questa capacità (Pubblicato il 31/12/2016 16:25:23 - visite: 751) »

:: L’amore positivo della vita (Pubblicato il 13/11/2016 11:59:10 - visite: 563) »

:: Ad maiora (Pubblicato il 30/10/2016 10:27:36 - visite: 479) »