Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1256 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Aug 20 14:20:02 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Commissione numero otto

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 30/03/2014 05:21:37

"Mi dica lei, sente ancora delle voci?

-(digli di no)-

No dottore."

Ho sentito dire che i colori accelerano verso un punto preciso,

no io mai fatto uso, della retina

e chi si considera ai margini della visione presto si ricreda

non c'è patina o teoria del filtro che tenga

perchè nella realtà è la realtà che si avvera e s'avvicenda a se stessa

così com'è, nella potenza della dinamica della sua verità

finchè non finirà con la consueta domanda:

?.

A ognuno la sua, un unica risposta?

Non lo so e tutto si ripete 

nel girone dei perchè

andata e ritorno fanno sette vite come i gatti.

Ma il nostro cuore solo ai cani bastardi e senza meta

denti aguzzi occhi di creta e coda tra le gambe.

Perchè la scelta è una strada che al minimo si biforca

e perrcorrere l'intuito da una stazione all'altra 

a volte manda fuori onda:

!.

Quasi quasi mi dimentico del freddo che fa se ti guardo ballare

e mi ricordo di quell'Orfeo in Brasile

che faceva il tranviere onirico

e sintonizzava le nostre parabole paranoiche su lustrini d'argento

e piume di cristallo

da farne il sepolcro di un carnevale antico.

Quando ci siamo perduti non ero ancora stanco

e il futuro era un vecchio nemico

da chiamare per nome.

Adesso lasciamo stare, non ho grilli per la testa

ma la commissione è stata curiosa

un signore ha voluto persino che muovessi la mano

e mi ha chiesto se fossi "destrogno"

io ho risposto di si cos'altro avrei dovuto fare?

Arrivare fino in fondo magari rischiando io per primo di affogare?

Tornato a casa mia madre mi ha chiesto se mi avessero umiliato

No, ma che strana domanda che strana domanda da fare per una madre.

Restare qui fino a domani in questo punto del pensiero 

e togliergli la pelle per oservarne gli organi interni

richiederebbe uno sforzo eccessivo

e mi serve una riserva d'energia per sognare mentre dormo.

Dura poco il mio cammino

questione di battiti dall'ingresso al letto

due soglie troppo vicine per non confondersi

e la notte sembra l'unica distanza necessaria da colmare.

L'attesa in un ghetto per diritto di nascita.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Patria potestà (Pubblicato il 23/08/2019 04:14:04 - visite: 20) »

:: Idropatici (Pubblicato il 15/08/2019 04:26:09 - visite: 28) »

:: Genesi di un vuoto incolmabile (Pubblicato il 02/08/2019 04:53:20 - visite: 49) »

:: Prospettiva N (Pubblicato il 01/08/2019 02:06:14 - visite: 51) »

:: La condivisione di una felicità irresistibile (Pubblicato il 24/07/2019 07:10:24 - visite: 67) »

:: La bestia dei sogni (Pubblicato il 22/07/2019 00:38:03 - visite: 66) »

:: Di necessità statuto (Pubblicato il 22/07/2019 00:18:45 - visite: 50) »

:: L’origine della simmetria (Pubblicato il 20/07/2019 02:37:38 - visite: 60) »

:: Lo stalker non può entrare nella stanza (Pubblicato il 17/07/2019 00:36:44 - visite: 55) »

:: Musetto (Pubblicato il 13/07/2019 01:28:24 - visite: 56) »