Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 837 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Apr 14 09:24:43 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Di me stesso, il viaggio inutile

di Giovanni Degli Esposti
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 17/09/2014 16:26:54

Pagine corrose

dallo scorrere di giorni inutili

- diario della memoria? -

viaggio - non viaggio.

 

Vecchia immagine ricompari

nuova

come ieri lo fosti

- eppure consunta -

 

Tu ben sai chi sei

- oppure più nulla a me ti riconduce? -

 

Partito,

ritornato,

naufragio di me stesso,

cerco ancora

le isole dove mai approdai

i crinali che mai ebbi a superare.

 

Queste mani sono vuote,

troppa polvere è scorsa tra le dita.

 

Guardo la tua immagine sfocata:

- dove sei stato, cavaliere del tempo? -

 

"Oltre il crinale,

al di là delle onde!"

 

- Cosa hai trovato?

rispondi:

se puoi, liberaci dal tempo! -

 

"Solo grigio e solitudine,

di nuovo,

e sono ritornato"

 

Ma voglio ripartire!

 

... la tua immagine ancora sorride

- e tu ben sai chi sono -

 

mi sento stanco,

sono vecchio

ma sono ancora in tempo

 

...per ripartire.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giovanni Degli Esposti, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Come onda (Pubblicato il 06/03/2018 12:05:32 - visite: 193) »

:: Un passero nel gelo (Pubblicato il 02/03/2018 11:34:10 - visite: 146) »

:: La finestra (Pubblicato il 01/03/2018 11:33:18 - visite: 128) »

:: L’oasi della notte (Pubblicato il 27/02/2018 12:23:06 - visite: 167) »

:: Big Bang (Pubblicato il 26/02/2018 10:57:53 - visite: 299) »

:: Ceneri (Pubblicato il 19/02/2018 16:31:32 - visite: 140) »

:: La mia poesia... (Pubblicato il 17/02/2018 12:23:09 - visite: 193) »

:: Il mare della notte (Pubblicato il 16/02/2018 16:25:48 - visite: 184) »

:: Tempus fugit (Pubblicato il 15/02/2018 11:33:02 - visite: 207) »

:: Neve (Pubblicato il 04/02/2018 18:15:24 - visite: 300) »