Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2018: Cherchez la femme | invito a partecipare
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - IV edizione (2018)
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 304 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat May 19 08:57:59 UTC+0200 2018
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Nel mio bar

di Kajetan Kovic 

Proposta di Loredana Savelli »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 17/04/2017 11:16:44

 

 

Quando morirò
verranno a saperlo nel mio bar?
Quella sera si scoleranno
qualche bicchiere in più
diventando perciò
più allegramente tristi?
Avranno la sensazione che
(senza conoscere la massima)
media vita in morte sumus
e si sentiranno pervadere
da un dolce brivido
essendo ancora vivi?
Sapranno che ero
uno di quelli
che,
non solo al banco,
si estasiavano alla vista
dei bei doni della vita?
Sapranno
quello che io sapevo del vino,
non riguardo a cento bicchieri
bensì a uno solo,
sapranno
ciò che io sapevo delle donne,
non delle donne in genere,
ma di lei
che
come la luce d’agosto
filtrava nel mio sangue
mentre stavo appoggiato
al banco di questo bar
che senza la sua fluttuante
immagine sarebbe nel mio spirito
una sordida tana per soli uomini.

 

 

 

http://www.filidaquilone.it/num036brandolinimilic.html


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Loredana Savelli, nella sezione Proposta_Poesia, ha pubblicato anche:

:: La casa è disordinata , di Jorge Meretta (Pubblicato il 24/03/2018 13:43:05 - visite: 249) »

:: Alda Merini , di Alda Merini (Pubblicato il 27/02/2018 09:06:26 - visite: 244) »

:: Molti pensano , di Bertolt Brecht (Pubblicato il 18/02/2018 11:23:13 - visite: 283) »

:: Questa felicità , di Mario Luzi (Pubblicato il 02/02/2018 11:34:33 - visite: 359) »

:: La farfalla , di Pavel Friedman (Pubblicato il 28/01/2018 21:03:18 - visite: 415) »

:: Popolo , di Rami Saari (Pubblicato il 18/01/2018 21:19:12 - visite: 237) »

:: Visitando necropoli con donne , di Italo Calvino (Pubblicato il 06/01/2018 16:10:47 - visite: 247) »

:: Una poesia di Mario Santagostino , di Mario Santagostino (Pubblicato il 30/12/2017 17:26:13 - visite: 254) »

:: Cento lettere d’amore a Ladyhawke , di Michele Mari (Pubblicato il 27/12/2017 22:54:21 - visite: 376) »

:: Assenza , di Yòrgos Chronàs (Pubblicato il 22/12/2017 23:00:42 - visite: 369) »