Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Proust 2017: IL PROFUMO DEL TEMPO (Invito a partecipare)
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - III edizione (2017)
Intervista a Fabrizio Bregoli, I classificato sezione Poesia
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 33 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat May 27 09:12:11 UTC+0200 2017
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Le Leggi che regolano il mondo

di Mauro Di Fabrizio (Biografia)

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 13/05/2017 23:27:31

Le Leggi che regolano il mondo

 

Prendi questa mia mano

e ascolta il silenzio,

che c’è in questo cielo immenso

e non mi dire che tutto è sbagliato,

che tutto è deviato,

perché anch’io ero lì

e l’ho sentito dentro di me,

 il vento che soffiava libero e vero.

 

E’ il mondo che sta giù cadendo

e che non trova mai un pretesto

per cambiare il vento alla sua vita,

tormentata da guerre che non hanno mai un senso.

 

Le Leggi che regolano il mondo

sono tutte uguali,

sono leggi che Gesù ha voluto per amare

e che l’uomo ha calpestato… poi cancellato,

per l’egemonia e la corsa al Denaro.

 

Mauro Di Fabrizio

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »