Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Proust N.7 - Il profumo del tempo (scarica/leggi)
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 45 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Jul 20 16:19:33 UTC+0200 2017
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Guarda la stella, invoca Maria

di San Bernardo 

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/07/2017 00:54:49

Chiunque tu sia,

che nelle vicissitudini della vita

ti accorgi di essere sballottato tra le tempeste

senza punto sicuro dove appoggiarti,

se non vuoi esser travolto dalla furia dei flutti

tieni ben fisso lo sguardo al chiarore di questa stella.

Se insorgono i venti delle tentazioni

e sbatti contro gli scogli delle tribolazioni,

guarda la stella, invoca Maria!

 

Se le onde dell’orgoglio e dell’ambizione,

dell’invidia e della calunnia

ti spingono di qua e di là;

se l’ira, l’avarizia e la lussuria

scuotono la navicella della tua anima,

guarda la stella, invoca Maria!

 

Se turbato per l’enormità dei tuoi peccati,

confuso per le brutture della tua coscienza,

atterrito dal pensiero del giudizio,

stai per precipitare nel baratro della tristezza

e nell’abisso della disperazione,

guarda la stella, invoca Maria!

 

Il suo nome sia sulla tua bocca e nel tuo cuore

e segui sempre i suoi esempi

per ottenere la sua intercessione.

Pensando a lei non puoi sbagliare,

seguendo lei non puoi smarrirti,

pregando lei non puoi disperare.

Se lei ti sorregge non cadi,

se lei ti protegge non hai nulla da temere,

se lei ti guida raggiungi l'agognata meta.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Gaetano Lo Castro, nella sezione Proposta_Poesia, ha pubblicato anche:

:: Il cantico delle creature , di San Francesco (Pubblicato il 20/05/2017 22:39:15 - visite: 138) »

:: Dio , di San Bonaventura (Pubblicato il 18/04/2017 19:15:38 - visite: 115) »

:: Non piangere , di Sant’Agostino (Pubblicato il 22/02/2017 21:28:50 - visite: 216) »