Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - IV edizione (2018)
Leggi il bando di concorso | Raccolta Fondi
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

XI agosto

di Simone Consorti 

Proposta di Simone Consorti »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 10/08/2017 12:32:56

San Lorenzo non ha senso

alzare ancora gli occhi verso il cielo

Ogni volta che ci penso

vorrei coprire gli astri con un velo

 

Ritornavo verso tardi

avevo due regali sotto il braccio

Dentro casa quei bastardi

facevano sconcezze di cui taccio

 

Son caduto come in croce

appena li ho sorpresi a fare cose

non avevo piu' la voce

con me sono caduti dolci e rose

 

Mi ripresi che una rondine

tornava da una vecchia primavera

Sopra il letto mille affondi

e non una sveltina passeggera

 

Ritornai di nuovo indietro

commiserando me e quel baccanale

Appannai un poco il vetro

dicendomi che in fondo era banale

 

stare male per amore

ridurre l'universo ad una stanza

sragionare con il cuore

e perdere per lei ogni speranza

 

San Lorenzo non ha senso

abbandonare tante cose belle

ma ogni volta che ci penso

mi cadono le palle e non le stelle


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »