Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Due soli

di  

Proposta di Luca Gamberini »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 05/01/2019 18:40:42

La nostra casa di fuffa è stata demolita

da un colpo di dimenticanza, del tempo

trascorso insieme senza conoscerci

ricordo la solitudine delle mani

intrecciate in una storia confusa.

Una volta sconsacrati ci siamo negati

il tempo per rimanere stretti

nei corpi discinti, due paure incatenate

a centomila sonetti, la nostra casa

sempre più lontana, come le mani, e noi

svenduti alla battisoffia, a guardarci

crollare nell'abitudine del vizio. Poi

scampati alla svolta, bruciati all'inverno.

Ogni tanto sorridi se ti penso felice

quanto il giallo di un fiore sbocciato dalle rovine.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »