Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 49 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed May 22 23:01:27 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Un topo senza voce

di Giovanna Marmo 

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 22/04/2019 11:44:38

La porta tocca quasi il tetto. Il tetto è basso,

assorbe ogni cosa: non è più la mia casa.

Il pavimento è coperto di briciole.

 

Ogni tanto percepisco una frase

che non colego alle altre. Divido

l'aria con le mani, il catrame si scioglie.

Tutto si riveste di ottone fuso.

 

Secondo voi, perdo ancora sangue?

Ho un corpo privo di membra.

 

Allungò il braccio per spegnere

l'unica luce rimasta accesa.

Nessuno protestò.

 

Gli alberi erano molto più grandi, i pali

si piegavano nel buio.

 

 

- G. Marmo, Oltre i titoli di coda, Aragno editore, Torino, 2015. 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »