Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Le poème final / La poesia finale

di Andrée Chédid 

Proposta di Caterina Bigazzi »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 16/02/2010 17:01:06

LE POÈME FINAL

J'ai une forge dans le coeur.
Je sens plus pourpre que l'aurore,
Plus noyé que l'algue,
Plus lointain que la mouette,
Plus creux que les puits.
Mais je ne donne naissance
Qu'à l'écaille et qu'aux grains.
Ma langue se prend aux mots:
Je n'exprime plus blanc,
Je ne dis plus noir;
A peine le gris d'une falaise rongée,
Le bref vertige d'une ombre,
L'hirondelle entrevue
Et l'iris deviné.
Où sont les justes paroles,
Le feu sans agonie,
Le poème final?
En quel lieu est la vie?

(Andrée Chédid)



LA POESIA FINALE


Una fucina mi brucia in cuore.
Più porpora dell’aurora,
annegata più dell’alga,
più lontana del gabbiano,
e dei pozzi più profonda io mi sento.
Ma nascita soltanto so
donare a squame e semi.
La lingua mi s’impiglia alle parole:
non esprimo più bianco,
non dico più nero,
il grigio appena dello scoglio eroso,
la beve vertigine di un’ombra,
la rondine intravista
e l’iride solo indovinata.
Dove sono le giuste parole,
il fuoco che non dà agonia,
la poesia finale?
E la vita, in quale luogo?

(traduzione di Caterina Bigazzi)

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Caterina Bigazzi, nella sezione Proposta_Poesia, ha pubblicato anche:

:: Paysages (Paesaggi) , di Andrée Chédid (Pubblicato il 17/02/2011 23:07:36 - visite: 959) »

:: Sprich auch du / Parla anche tu , di Paul Celan (Pubblicato il 16/02/2010 16:56:37 - visite: 1156) »