Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 374 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Jun 14 15:09:26 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Un bel giorno

di Klara Rubino
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 17/11/2016 10:31:27

Come un incubo ricorrente torna

l’immagine delle sette e diciannove

in pixel rossi su un orologio stradale

campi ghiacciati, senegalesi al semaforo,

il motore e i vetri a cui non ho concesso

il tempo del risveglio, per fortuna Ligabue

mi conforta, tira via la rabbia e la tristezza,

mi fa andare avanti, nonostante abbia

il semaforo rosso: quattro minuti d’attesa,

ansia di parcheggiare tra posti riservati  e

divieti dovuti alla burocrazia,

nonostante la corsa e le scale a salti,

estraendo il budge, rigirandolo per il verso giusto

e strisciandolo al volo,

solo dopo, guardare e sospirare.

Ecco, basta che segni le sette e trenta e qualche secondo,

per essere obbligati,

a trattenersi almeno quindici minuti in più, 

...:“il software funziona così”: ,

a doversi giustificare,

a testa bassa, con il capo settore,

che di solito é rigido, applica il regolamento che

...:"prevede il biasimo...per par condicio

nei confronti degli altri ”:.

Un bel giorno, tutti, li mandai tutti affanculo e che,

che strana sensazione, la vita tornava,

sì tornava, tornava ad appartenermi!

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Klara Rubino, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: La nostra mamma! (Pubblicato il 08/06/2019 10:18:13 - visite: 40) »

:: Coi nostri titoli (Pubblicato il 30/05/2019 11:00:45 - visite: 47) »

:: Immutabile Amore (Pubblicato il 28/05/2019 12:10:06 - visite: 49) »

:: Nel Tabernacolo dell’Anima (Pubblicato il 28/05/2019 12:02:54 - visite: 46) »

:: Coi nostri titoli (Pubblicato il 17/05/2019 16:12:40 - visite: 71) »

:: Pianeta Venere (Pubblicato il 17/05/2019 10:34:51 - visite: 57) »

:: L’amicizia nel cipresseto (Pubblicato il 28/04/2019 12:12:30 - visite: 82) »

:: Schiuma di mare (Pubblicato il 09/04/2019 10:15:56 - visite: 113) »

:: La giovane Suzie, acrostico (Pubblicato il 26/03/2019 17:08:12 - visite: 150) »

:: Indomito e ruvido il cielo (Pubblicato il 18/03/2019 17:36:21 - visite: 124) »