Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - IV edizione (2018)
Premiazione e proclamazione dei vincitori domenica 8 aprile 2018 a Roma | Raccolta Fondi
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 94 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Feb 14 04:37:34 UTC+0100 2018
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Nulla mi aspetto

di Izabella Teresa Kostka
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 12/09/2017 09:03:14

NULLA MI ASPETTO

Hanno perso le piume dorate
le mie ali fracassate da un lungo viaggio,
impolverati riverberi dei giorni dell'alloro
cancellati dal calendario al giungere della meta.

Sorge l'autunno sul corpo spoglio di foglie,
infreddolito come un acero all'ora della canizie,
tra i rami ignorati dalle timide cicogne
si posano i primi petali di neve.

Fiorirei ancora
se solo l'ardore scaldasse  le membra
che come un tronco indebolito chinano il capo
all'arrivo di un buio, gelido tramonto.

Oserei ancora
se solo venisse un'altra primavera
promettendo al mio tempo una lunga estate
per far schiudere le speranze da anni sopite.

Nulla mi aspetto dalla tarda stagione
misurata col lento appassire del volto,
le lacrime fuggite ad ogni albore
inumidiscono le labbra ormai sempre mute.


Izabella Teresa Kostka
Edita, Antologia Concorso Alda Merini (Ursini Edizioni, Accademia dei Bronzi 2017)
Diritti riservati

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Izabella Teresa Kostka, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Le parole (Pubblicato il 05/02/2018 21:59:35 - visite: 53) »

:: The end (Pubblicato il 31/01/2018 16:25:19 - visite: 47) »

:: Trittico sulla morte (Pubblicato il 31/01/2018 10:42:22 - visite: 33) »

:: Nebbia (Pubblicato il 30/01/2018 22:11:32 - visite: 35) »

:: Silenzio (Pubblicato il 29/01/2018 14:08:06 - visite: 110) »

:: Trittico sul cibo (Pubblicato il 29/01/2018 11:18:23 - visite: 31) »

:: Inquilino - Lokator (Pubblicato il 29/01/2018 11:04:49 - visite: 39) »

:: I sette vizi capitali (Pubblicato il 29/01/2018 10:24:15 - visite: 34) »

:: Verso la Risurrezione (Pubblicato il 29/01/2018 10:07:05 - visite: 37) »

:: Siamo nudi (Pubblicato il 20/07/2017 23:07:36 - visite: 113) »