Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019) | PARTECIPA
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 110 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Dec 10 10:25:47 UTC+0100 2018
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Il nuovo corso della poesia

di Lorenzo Tosco
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 5 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/08/2018 16:08:05

Usava un tempo, d'ora alquanto prima
di fare le poesie sempre con rima
e metrica elegante e senza errori
altrimenti dall'arte si era fuori.

Si poteva un poema compilare
anche senza su metrica remare
però il fluire sempre era perfetto
e su questo ci giuro e ci scommetto.

Per cui costa fatica il metricare
e non tutti lo vogliono imparare
ragion per cui avvenne grande cosa
e si seppe poetare solo in prosa.

Poiché la prosa c'è in letteratura
fu mutata in poesia con grande cura
dagli aderenti molto sfaticati
i quali tosto furono esaltati

da chi ben poco di poesia capiva
ma d'essere lodato questo ambiva
ragion per cui, di metrica ignorante,
andava a capo ad ogni pie' avanzante

scrivendo in prosa, ciascun senso omesso,
però l'andando a capo molto spesso,
ed illuso di far ghiottoneria
che esaltasse senz'altro la poesia.

E questa è la ragione per cui molti
leggono una poesia di versi stolti
e la rima e la metrica davvero
riposan sotto terra al cimitero.

Gridano alcuni insieme ad altri rochi
che in quest'arte sono rimasti in pochi
e si scrive così, non è bugia,
perchè nessuno sa più far poesia

con la metrica e rima, che richiede
cultura ed attenzione, e ciò si vede,
mentre invece ciascuno sembra avvinto
dallo spezzare prosa ed è convinto

di scrivere poesia di grande ampiezza
senza accorgersi che tale immondezza
a un punto solo tristemente reca:
appare a chi la legge una ciofeca!


Nota dell'autore. Questa strimpellata non si riferisce evidentemente a questo sito, ma è stata scritta dopo avere visionato altri portali. Una vera pena, per cui può starci una brutta e improvvisata strimpellata come questa ... però in rima e metrica!





« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 5 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Lorenzo Tosco, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Sogno paesano (Pubblicato il 06/12/2018 10:03:21 - visite: 40) »

:: La speranza (Pubblicato il 26/11/2018 09:18:07 - visite: 51) »

:: Brindisi di mezzanotte con i fantasmi (Pubblicato il 20/11/2018 14:09:56 - visite: 52) »

:: Necrologio della poesia (Pubblicato il 16/11/2018 09:08:57 - visite: 50) »

:: Sull’0nda del pensiero (Pubblicato il 15/11/2018 08:36:40 - visite: 40) »

:: Sonetto senza argomento (Pubblicato il 12/11/2018 09:20:46 - visite: 57) »

:: Il Potere (Pubblicato il 08/11/2018 11:30:42 - visite: 47) »

:: Accesso in Paradiso (Pubblicato il 06/11/2018 09:51:55 - visite: 65) »

:: Tristezza di Firenze (Pubblicato il 03/11/2018 09:15:05 - visite: 61) »

:: Per il sonetto (Pubblicato il 30/10/2018 09:39:46 - visite: 85) »