Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019) | PARTECIPA
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 149 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Dec 12 21:57:15 UTC+0100 2018
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Lo scrigno delle ispirazioni

di Klara Rubino
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/08/2018 18:18:54

 

Lo scrigno delle ispirazioni

é graffiato ha ammaccature 

non si chiude più bene e così 

ecco, quelle vele ne sono uscite 

per una passeggiata. 

 

E  vennero coinvolte nel dispettoso 

gioco che un caparbio sibilare,

il vento,  tentava da ore intorno

alle falangi d' un quieto falò.  Ora 

 

brillanti ceneri sospirano

segretamente

batton l'ali le foglie

dell'alta palma. 

Schiamazzi notturni virano ubriachi

il motore di un tir monotono

e incurante scorre precorre trascorre;

gemo, pesante pensante. 

 

I desideri muti spirano 

sotto la mutata luna 

e i mille grilli del ciel,

coperchio che cade su questo Calderone 

spentosi tra le note calanti

d' una notte d'agosto spesa

come un radar alla ricerca 

del mio intimo.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Klara Rubino, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Le tre guardiane sonetto acrostico (Pubblicato il 15/12/2018 16:46:51 - visite: 28) »

:: Fiammiferi (Pubblicato il 10/12/2018 21:01:43 - visite: 49) »

:: Settecento Riyal yemenita (Pubblicato il 22/11/2018 18:27:54 - visite: 69) »

:: Ecco le mani (Pubblicato il 16/11/2018 12:59:39 - visite: 91) »

:: Ovvio (Pubblicato il 14/11/2018 11:45:44 - visite: 61) »

:: Acqua-Poesia (Pubblicato il 29/10/2018 16:15:07 - visite: 92) »

:: La Vita di Marlen, sonetto acrostico (Pubblicato il 24/10/2018 11:33:00 - visite: 119) »

:: Contorsioni (Pubblicato il 14/10/2018 19:22:56 - visite: 127) »

:: A portata di mano pongo (Pubblicato il 09/10/2018 10:09:28 - visite: 109) »

:: Ho, ah! (Pubblicato il 04/10/2018 10:18:46 - visite: 105) »