Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Articolo
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 306 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Oct 22 14:40:15 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Senilità di Italo Svevo

Argomento: Letteratura

Articolo di Alberto Castrini 

Proposta di Alberto Castrini »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 01/03/2018 22:55:25

Il secondo romanzo di Italo Svevo, pubblicato nel 1898, segue “Una vita” di sei anni prima.

Grazie l'incitamento dell'amico Joyce, lo scrittore triestino si decise a ritentare una nuova creazione ma l'opera cadde, confessa l'autore, nel silenzio tombale.

Per questo Svevo attese altri venticinque anni prima di cimentarsi nuovamente, questa volta con “La coscienza di Zeno.”

Il titolo, come ammette l'autore, non è dei più felici.

Rispetto al precedente però, pur decollando alla metà della storia, la narrazione prende poi un certo ritmo narrativo.

Emilio Brentani, il protagonista, non agisce, galleggia.

Appartiene alla frequentatissima galleria degli inetti, come Alfonso Nitti di “Una vita” e di certi personaggi flaubertiani.

Non ci deve aspettare nessun intreccio narrativo, si tratta, come emerge subito chiaramente, di una lunga analisi introspettiva.

Caratteristica di Svevo, che viviseziona ogni atteggiamento e le incapacità comportamentali dei suoi personaggi.

Emilio inizia una specie di gioco/sfida amorosa, con la bella ma vacua Angiolina, che lo invischia ed è ovviamente incapace di decidere, di agire al riguardo.

Solo, verso la fine della storia, la tragica morte della sorella pare, almeno parzialmente, scuoterlo da quell'insopportabile limbo esistenziale.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Alberto Castrini, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Alberto Castrini, nella sezione Proposta_Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Politica ] La scuola dei dittatori di Ignazio Silone , di Alberto Castrini (Pubblicato il 27/06/2018 21:28:24 - visite: 368) »

:: [ Letteratura ] La grande sera , di Alberto Castrini (Pubblicato il 25/09/2017 23:35:24 - visite: 345) »

:: [ Letteratura ] La grande sera , di Alberto Castrini (Pubblicato il 29/07/2017 22:37:46 - visite: 221) »

:: [ Arte ] Da Hayez a Boldini. , di Alberto Castrini (Pubblicato il 06/05/2017 21:47:44 - visite: 288) »

:: [ Storia ] Storia criminale del Cristianesimo di KarlHeinz Deschner , di Alberto Castrini (Pubblicato il 10/02/2017 22:55:02 - visite: 407) »

:: [ Letteratura ] Louis-Ferdinand Céline, gatto randagio di marina alberghini , di Alberto Castrini (Pubblicato il 19/12/2016 22:02:41 - visite: 427) »