Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1714 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Apr 15 13:40:11 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Ti parlerò di me

di Giusy Montalbano
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 5 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 21/03/2011 15:08:24

Ti parlerò di me,
delle mie stagioni e del mio tempo
di tutto quello che avrei voluto fare
e mai ho fatto,
dei giorni scuri
e di quelli pieni sole.
Ti parlerò
scavando in fondo
alla ricerca di qualcosa
da poterti lasciare sempre
un petalo di rosa
da conservare tra le pagine
di un libro di poesie
un sorriso
tolto con fatica dal mio cuore stanco,
ti parlerò
degli uomini della mia vita
di un padre che ho dovuto perdonare
quando era tutto troppo tardi
per ricominciare
di comete impazzite che hanno sorvolato
il mio cielo
e di tutti quelli che sono rimasti sempre
e che ho ritrovato indenni
sopravvisuti al vento dell’oblio
ti parlerò...
senza stancarmi
delle mie nebbie e delle mie foschie
delle mie battaglie perse
e di tutte quelle che non ho mai
avuto il coraggio di iniziare,
di ciò che sono
dannatamente fragile e forte uguale
del mio sentire tutto
con questi sensi affinati dal dolore
ti parlerò,
in silenzio mentre ti guardo
per ascoltare solo te
che mi trascini morbido sull’anima
senza far alcun rumore.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 5 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giusy Montalbano, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Scrivere (Pubblicato il 20/10/2014 14:31:27 - visite: 832) »

:: La mia Poesia più bella (Pubblicato il 14/10/2014 13:42:07 - visite: 778) »

:: Troppa Anima (Pubblicato il 03/10/2014 12:16:30 - visite: 689) »

:: Prova a sentirmi (Pubblicato il 30/09/2014 08:49:33 - visite: 654) »

:: Tieniti la mia Luce (Pubblicato il 29/09/2014 14:46:46 - visite: 659) »

:: Assolo (Pubblicato il 29/09/2014 12:17:21 - visite: 791) »

:: Terra (Pubblicato il 27/09/2014 17:03:13 - visite: 642) »

:: E sentire (Pubblicato il 20/09/2014 18:16:41 - visite: 841) »

:: Baci di Piuma (Pubblicato il 18/09/2014 16:15:30 - visite: 732) »

:: Amore che canta (Pubblicato il 09/09/2014 09:41:35 - visite: 808) »