Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray [invito a partecipare]
LaRecherche.it sostiene "la via immortale", da un’idea di Lello Agretti
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Articolo
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 163 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Jul 7 07:55:38 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Poeti in dieci righe - Angela Suppo

Argomento: Poesia

Articolo di Alfredo Rienzi (Biografia)

Proposta di Alfredo Rienzi »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 13/06/2020 16:31:44

Poeti (di Torino) in 10 righe - 17. Angela SUPPO

 

Angela Suppo, torinese di nascita e di residenza, Laureata in Filosofia, ha svolto la professione di Insegnante e, per oltre vent’anni, di Preside di Liceo. Dopo un’attiva partecipazione alla vita poetica torinese, tra cui al gruppo Tempo di Parole presso il Circolo dei Lettori e ad Amado mio, che realizza l’omonimo periodico foglio di poesia, giunge nel 2019 alla poesia edita, con Senza indicazione di tempo, esordio importante, per la casa Editrice (La Vita Felice), la Prefazione di Giuseppe Conte e, soprattutto, per il livello testuale.

 

L’”andare e venire tra i toni del linguaggio e le esperienze della vita” (G. Conte) è il tratto distintivo della poetica di Angela Suppo. Qualità di una poesia maturata come lettrice e osservatrice attenta dell’occasione poetica, ritrovabile a occhi attenti ubiquitariamente: “l’esperienza, che coglie nei dettagli apparentemente inappariscenti l’essenziale che si nasconde (S. Vitale). Le Sezioni della raccolta lo testimoniano perfettamente: Stagioni, Amori, Costumi, Dei Poeti, Dialoghi, Altre stagioni. Angela Suppo rivela la capacità di contenere in linguaggi moderni, asciutti e spesso leggeri benché delicati e intensi, al limite dell’icastico, le essenziali indagini sul senso del tempo, della vita, dell’amore e del rapporto col sacro.

 

 

 

* * *

 

Come sono belle le stagioni!

Quattro più le mezze,

e i quartini, a volte,

semplici annunci.

 

Così l’aria sfolgorante di futuro,

dentro l’inverno,

ad avvertire.

 

Che non sfugga, tra poco,

la primavera.

 

Che la foglia, che ieri non c’era,

già appannata di sole,

non mi sorprenda distratta.

 

 

 

Solstizio

 

Ancora un solstizio.

Nel buio s’acquatta la terra,

dormono le luci.

Oscuro viaggia il fiume,

si disfano foglie.

 

 

 

* * *

 

Ma davvero

sarai all’appuntamento

quel giorno

e avrò spiegazione

di tutto

e il senso delle cose

- luminoso –

mi ferirà d’amore?

 

Davvero Signore silenzioso

nell’attesa

conti i miei passi?

 

 

 

Generi

 

Non amo l’Epica.

 

Mi piaceva il divano

di Tibullo,

e i punti sospesi dell’amore.

 

Anche il pane e il formaggio

di Orazio

o il sacco di ceci,

per ricompensa del servizio,

erano bella letteratura.

 

Non amo il fragore

delle battaglie,

anche finto ed evocato,

nelle sillabe dei versi.

 

Con un cuore di passero

mi darei il coraggio

per difendere una causa

se chiede sangue.

 

 

 

 

da Senza indicazione di tempo, La Vita Felice, 2019, pref. di Giuseppe Conte

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Alfredo Rienzi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Alfredo Rienzi, nella sezione Proposta_Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Poesia ] Una lettura di Partenze e promesse. Presagi , di Giorgio Favaro (Pubblicato il 28/10/2019 19:02:24 - visite: 365) »

:: [ Letteratura ] Bianciardi - Una vita in rivolta di Sandro Montalto , di Marco Conti (Pubblicato il 19/02/2019 13:33:21 - visite: 433) »

:: [ Poesia ] Notizie dal 72° parallelo: la conoscenza sul brivido , di Dario Capello (Pubblicato il 17/07/2018 09:26:36 - visite: 543) »

:: [ Poesia ] Notizie dal 72° parallelo, scheda critica , di Antonella Lovisi (Pubblicato il 30/07/2017 11:18:30 - visite: 521) »

:: [ Poesia ] Notizie dal 72° parallelo , di Stefano Vitale (Pubblicato il 11/10/2016 10:01:05 - visite: 612) »

:: [ Poesia ] Note critiche sulla poesia di Alfredo Rienzi , di Tiziana Gozzellino (Pubblicato il 01/07/2016 16:49:54 - visite: 794) »

:: [ Filosofia ] da Il mattino dei maghi, Introduzione , di Luois Pauwels (Pubblicato il 28/05/2016 19:02:15 - visite: 443) »