Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Pensieri
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 619 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Dec 5 01:25:34 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

ma non sempre

di Baltasar
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 20/05/2012 18:32:01

<< ma non sempre>>

(elogio all’uomo comune)

 

 

A volte ho luciditàe perspicacia da vendere

ma non sempre

a volte mi piacecredere di far parte di un disegno più grande di quello che mi appare dinanziquotidianamente, altre volte soffro di malinconia per quello che non sonostato, e ho delusione per quello che mai sarò

ma non sempre

a volte ho una lucedavanti ed intravedo una Via, per me e per tanti altri

altre volte il buiopiù profondo mi avvolge, relegandomi nei bassifondi dell’esistenza

ma non sempre

a volte holeggerezza nel cuore, ed il sorriso stampato in faccia

ma non sempre

a volte sonotalmente ottuso che penso il mio cervello sia fuggito altrove, senza nemmeno unsaluto

altre volte sonointelligente, vedo chiaro ogni cosa, e tutto mi appare così semplice

ma non sempre

a voltel’aggressione credo sia l’unica soluzione possibile

altre volte lafiducia nel prossimo prende finalmente il sopravvento

ma non sempre

a volte cado inletargo, e tutto diviene quiete, e nel silenzio una rigenerazione

ma non sempre

a volte il bianco èpari al nero, ed il solido equilibrio si innalza nella linea di mezzo

ma non sempre

a volte credo che noidell’Umanità abbiamo perso la forza di alzare il capo, e la voglia di guardarein alto

ma non sempre

a volte nella moltitudinesono io

bene o male sempre.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Baltasar, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.