Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANNIVERSARIO PROUST: 10 luglio 1871 - 10 luglio 2019
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 180 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Jul 16 23:31:56 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Angela (Ángela) Per la festa della donna 2019)

di Francesca Lo Bue (Biografia)

Proposta di Francesca Lo Bue »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/03/2019 09:42:25


Angela

Ad A.L.

Ed è un sentiero che scende dalla Roccia,
verso la Libertà,
quando trame assetate e congiure di volti bruni
salivano le scale ignominiose nell’aria inaridita.
Spuntavano fiori di melma.
Muta si fermò davanti all’albero dell’ubbidienza,
allo statuto della pietra angolare,
falò dei cammini.
E fu corona regale di penitente solitudine.

Dolci sono i passi del penitente,
dolci i passi dei salvati.
Mani tese strappano le viole.




Ángela

Y fue por un sendero que desciendió de la Roca,
hacia la Libertad,
cuando tramas sedientas y conjuras de rostros pardos
subían las gradas ignominiosas en el aire árido.
Despuntaban flores de cieno.
Muda se detuvo delante del árbol de la obedienza,
a las palabras del estatuto de la piedra angular,
hoguera de caminos.
Y fue corona real de penitente soledad.

Dulces son los pasos del penitente,
dulces los pasos de los salvados.
Manos tendidas arrancan las violetas.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Francesca Lo Bue, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Francesca Lo Bue, nella sezione Proposta_Poesia, ha pubblicato anche:

:: Il tuo volto multiple , di Francesca Lo Bue (Pubblicato il 28/05/2015 10:03:26 - visite: 629) »