:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: intervista a Raffaela Fazio
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 739 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Apr 15 14:29:51 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Gruppo di famiglia in un interno - Considerazioni

Argomento: Cinema

di Piero Passaro
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/03/2015 19:21:11

Considerazioni su Gruppo di famiglia di un interno
Tematiche :
Politica – E’ innegabile che le varie discussioni che i protagonisti del film esercitano rappresentano un duro dibattito politico, dove da una parte abbiamo Konrad , giovane del proletariato e idealista di sinistra che, tra i vari sviluppi narrativi del film scopriamo anche tentare di sabotare un piano fascista di un ricco signore di destra (che si rivelerà poi il marito della contessa Brumonti), dall’altra abbiamo la famiglia (composta in questa fazione per lo più dalla contessa Brumonti e da Stefano) che rappresenta la nuova borghesia come classe emergente di quegli anni.
Sociale – Viene rappresentato il disagio della completa impossibilità di una generazione anziana nei confronti di quella giovane, del cambiamento delle tendenze giovanili. Il professore, che in una battuta del film afferma ,con una veemenza non completamente convinta, davanti alla giovane Lietta tutto ciò che rappresenta la sua gioventù : lo studio, il viaggiare, lo sposarsi (in modo fallimentare). Il professore rimane inerme e senza aggiungere parole quando scopre poco prima i giovani nelle loro nuove e strane incertezze, nei modi e nell’incosapevolezza di ciò che è venuto prima di loro (affidando ad una scena di nudo questa descrizione).Anche il valore familiare è pesantemente intaccato ; la stessa famiglia del racconto è un dissacrare continuo dei valori familiari tradizionali (tra volgarità,incesto,immoralità etc.). Anche il semplice scambio di battute tra il Professore, uomo anziano di cultura e legato tradizionalmente a valori completamente diversi e la famiglia , carica di nevrosi familiare post-moderna si nota una enorme differenza : Il professore parla sempre in modo risoluto, calmo e paziente mentre i membri della famiglia sono l’opposto.
Ambientazione :
L’ambientazione del film , praticamente solo d’interni , rimanda ad un concetto di oggetto-corpo molto importante. Visconti decide di affidare la descrizione del personaggio del professore anche in modo massiccio all’ambientazione in cui egli si trova. Un enorme appartamento di diverse stanze con un soffitto solenne, piena zeppa di librerie , quadri e oggetti antichi. Tutto questo suggerisce la volontà di solitudine del protagonista ; solitudine cercata in seguito ad una vita amorosa fallimentare e dunque al completo estraneamento del mondo e della realtà. In una scena egli sembra parlare dei personaggi di un quadro come personaggi conosciuti, con cui aver avuto relazioni sociali. E’ molto significativa anche la sua riluttanza, in una delle prime scene, parlando con la contessa Brumonti, a cambiare la sua vecchia libreria per una nuova. Il rifiuto del nuovo, dell’atto di cambiare rappresenta una negazione di tornare alla vita e riprovare la sensazione di aver a che fare con uomini e non “con le loro opere” come lo stesso professore afferma.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Piero Passaro, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Piero Passaro, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Cinema ] Lo and Behold - Herzog e la sua favola di internet (Pubblicato il 17/06/2017 18:07:06 - visite: 464) »

:: [ Cinema ] Taxi Teheran : il meta-film di protesta di Jafar Panahi (Pubblicato il 22/10/2015 19:34:09 - visite: 688) »

:: [ Cinema ] Sugar Blues : lo zucchero può uccidere, il cinema no (Pubblicato il 22/10/2015 19:16:06 - visite: 609) »

:: [ Cinema ] ’Nessuno Siamo Perfetti’ : la vita di Tiziano Sclavi (Pubblicato il 22/10/2015 19:13:20 - visite: 603) »

:: [ Cinema ] Il documentario tra poesia e impegno storico:Patricio Guzmàn (Pubblicato il 22/10/2015 19:07:00 - visite: 575) »

:: [ Cinema ] Considerazioni su Terminator Genisys (Pubblicato il 20/07/2015 19:43:04 - visite: 873) »

:: [ Cinema ] Picnic with Weissman - Considerazioni (Pubblicato il 10/03/2015 19:28:42 - visite: 673) »

:: [ Cinema ] Arancia Meccanica - Considerazioni (Pubblicato il 08/03/2015 21:12:57 - visite: 860) »

:: [ Cinema ] M. Butterfly - Considerazioni (Pubblicato il 08/03/2015 21:00:36 - visite: 668) »

:: [ Cinema ] Black Swan - Considerazioni (Pubblicato il 08/03/2015 20:55:08 - visite: 1052) »