Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Pensieri
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 604 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Sep 19 16:31:04 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

saluto immaginato

di Annalisa Chieffo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 20/04/2015 08:10:22

SALUTO IMMAGINATO

 ALLORA TESORO, TI STAI PREPARANDO? SU, FALLA FINITA DI PUNTARE I PIEDI, IL GRANDE GIORNO STA PER ARRIVARE CHE TU LO VOGLIA O NO. NON GUARDARMI CON L'ARIA DA BAMBINA CAPRICCIOSA. SAI, SE TI È D'AIUTO POTRESTI COMINCIARE A PENSARE A COSA INDOSSARE; CHE NE DICI DEL TAILLEUR NERO CHE TI HA REGALATO ANNAMARIA? E VISTO CHE CI SEI, SENTI UN PO' LA BAMBINA SE HA PENSATO A COSA DOVRÒ INDOSSARE IO. SÌ AMORE, È DIFFICILE,  LO SO. E NON SARAI PRONTA MAI, LO SO, MA PREPARATI COMUNQUE. IO SARO' VICINO A TE IN OGNI OCCASIONE, SILENZIOSA, COME SEMPRE DEL RESTO. SE PENSI AL PASSATO DUBITO TU RIESCA A RICORDARE LE PAROLE CHE TI HO DETTO, MA PER OGNI MOMENTO CONSERVA LA SENSAZIONE DELLA MIA VICINANZA. ORA DOBBIAMO PROPRIO SEPARARCI; È ORA CHE TU CRESCA. CRESCERE NON È SOLO DIFENDERE LE PROPRIE IDEE. QUESTO LO HAI SEMPRE SAPUTO FARE. CRESCERE È CUCINARE CON AMORE UN PIATTO DI PASTA E SEDERSI PER MANGIARE ANCHE SE SEI SOLA; E SE TI SCOTTERAI NE SARA' COMUNQUE VALSA LA PENA. È OCCUPARSI DELLA CASA SENZA FARNE UN'OSSESSIONE, È RIUSCIRE A RIATTACCARE UN BOTTONE E MANDAR VIA LE MACCHIE SENZA PORTARE TUTTO IN TINTORIA. È DARE L'ORDINE GIUSTO ALLE COSE IMPORTANTI,  A QUELLE NECESSARIE E A QUELLE URGENTI: C'È TEMPO PER OGNI COSA. CORRERE NON TI FA ARRIVARE PRIMA SE MENTRE CORRI SCORDI DOVE VUOI ANDARE. È VEDERE I PROPRI ERRORI, È ACCETTARE DI NON ESSERE PERFETTI. CRESCERE È FIDARSI DEL PROSSIMO, MA SOPRATTUTTO DI SE STESSI. QUANDO TUO NONNO, DAVANTI A UN OTTIMO RISULTATO, TI DICEVA "HAI FATTO LA METÀ DEL TUO DOVERE" NON HA MAI VOLUTO MINARE LA TUA AUTOSTIMA, ANZI. LA CHIAVE È CAPIRE CHE LA VITA È UNA DANZA, TESORO: QUEL PASSO FATTO BENISSIMO NON HA TANTO VALORE SE NON È SEGUITO DA ALTRETTANTI PASSI FATTI BENISSIMO. E CHE VUOL DIRE BENISSIMO? SI BALLA TUTTI ASSIEME. TIENI SEMPRE D'OCCHIO I TUOI COMPAGNI DI VITA, CERCA DI TROVARE IL TEMPO GIUSTO PER MUOVERTI E LO SPAZIO GIUSTO; COME DICE LA TUA INSEGNANTE DI DANZA, DEVI ESSERE UN CORPO SOLO CON I TUOI COMPAGNI DI VITA! NON USARE IL CERVELLO: NON C'È LOGICA NELLA VITA, C'È AMORE. FIDATI DEL TUO ISTINTO, QUELLO VERO, QUELLO SANO, FAI PIÙ PAZZIE. FAMMI LA CORTESIA DI PRENDERTI LE TUE RESPONSABILITA', NON CREARTI NE' ALIBI NE' NEMICI DA COMBATTERE E NEPPURE CROCIATE DA INTRAPRENDERE, TI PREGO! VIVI PIUTTOSTO  OGNI ISTANTE PIENAMENTE PERCHE' NON AVRAI LA POSSIBILITA' DI VIVERNE UNO UGUALE. TI RIPETO PAROLE NON MIE CHE SAI BENISSIMO,  MA CHE VORREI FISSARTI IN CODESTA ZUCCA DURA... SANTO CIELO... LA VITA È PERFETTA COSÌ COM'E'. SAI COSA VORREI DAVVERO? COSA MI RENDEREBBE FELICE? CHE TU IMPARASSI AD ASCOLTARE: PRIMA DI TUTTO IL TUO CUORE, POI QUELLO DEGLI ALTRI. VORREI CHE TU ACQUISTASSI LA MIA CAPACITA' DI TACERE, LA MIA CAPACITA' DI NON GIUDICARE MA DI ESSERCI. VORREI  CHE TI LASCIASSI ANDARE ALLA VITA 

IMPARANDO AD ESSERE IL LETTO D'INSALATA CHE ACCOGLIE IL SECONDO: PARE SOLO UN DECORO AGLI OCCHI DEI PIÙ,  EPPURE È LUI A RENDERE UNICA LA PORTATA, CHE SIA BISTECCA, CAPRESE O UOVA SODE,  

SONO STATA CHIARA? NON SENTIRAI PIÙ LE MIE MANI RUVIDE ACCAREZZARTI? POVERA STRULLA!! CERTO CHE LE SENTIRAI, SE IMPARI A SENTIRE. BEH,, FAI UN PO' COME TI PARE, TANTO L'HAI SEMPRE FATTO E NON SMETTERAI CERTO ADESSO,  MA SAPPI CHE NON HO ALTRO DA DIRTI E CHE HO SEMPRE CREDUTO IN TE! SÌ.  TI VIENE DA PIANGERE? PIANGI, NON SARA' LA FINE DEL MONDO, NO. DIMMI, NON PENSI CHE MI MERITI UN PO' DI RIPOSO? SONO TANTO STANCA, SAI... ORA VIENI QUI, ABBRACCIAMI FORTE. ABBRACCIA FORTE FORTE QUESTE VECCHIE OSSA DELLA TUA VECCHIA NONNA. BRAVA AMORE MIO,  COSÌ,  FORTE FORTE E POI LASCIAMI, LASCIAMI ANDARE. TI VOGLIO BENISSIMO. 

 

SALUTO IMMAGINATO

 

 

ALLORA TESORO, TI STAI PREPARANDO? SU, FALLA FINITA DI PUNTARE I PIEDI, IL GRANDE GIORNO STA PER ARRIVARE CHE TU LO VOGLIA O NO. NON GUARDARMI CON L'ARIA DA BAMBINA CAPRICCIOSA. SAI, SE TI È D'AIUTO POTRESTI COMINCIARE A PENSARE A COSA INDOSSARE; CHE NE DICI DEL TAILLEUR NERO CHE TI HA REGALATO ANNAMARIA? E VISTO CHE CI SEI, SENTI UN PO' LA BAMBINA SE HA PENSATO A COSA DOVRÒ INDOSSARE IO. SÌ AMORE, È DIFFICILE,  LO SO. E NON SARAI PRONTA MAI, LO SO, MA PREPARATI COMUNQUE. IO SARO' VICINO A TE IN OGNI OCCASIONE, SILENZIOSA, COME SEMPRE DEL RESTO. SE PENSI AL PASSATO DUBITO TU RIESCA A RICORDARE LE PAROLE CHE TI HO DETTO, MA PER OGNI MOMENTO CONSERVA LA SENSAZIONE DELLA MIA VICINANZA. ORA DOBBIAMO PROPRIO SEPARARCI; È ORA CHE TU CRESCA. CRESCERE NON È SOLO DIFENDERE LE PROPRIE IDEE. QUESTO LO HAI SEMPRE SAPUTO FARE. CRESCERE È CUCINARE CON AMORE UN PIATTO DI PASTA E SEDERSI PER MANGIARE ANCHE SE SEI SOLA; E SE TI SCOTTERAI NE SARA' COMUNQUE VALSA LA PENA. È OCCUPARSI DELLA CASA SENZA FARNE UN'OSSESSIONE, È RIUSCIRE A RIATTACCARE UN BOTTONE E MANDAR VIA LE MACCHIE SENZA PORTARE TUTTO IN TINTORIA. È DARE L'ORDINE GIUSTO ALLE COSE IMPORTANTI,  A QUELLE NECESSARIE E A QUELLE URGENTI: C'È TEMPO PER OGNI COSA. CORRERE NON TI FA ARRIVARE PRIMA SE MENTRE CORRI SCORDI DOVE VUOI ANDARE. È VEDERE I PROPRI ERRORI, È ACCETTARE DI NON ESSERE PERFETTI. CRESCERE È FIDARSI DEL PROSSIMO, MA SOPRATTUTTO DI SE STESSI. QUANDO TUO NONNO, DAVANTI A UN OTTIMO RISULTATO, TI DICEVA "HAI FATTO LA METÀ DEL TUO DOVERE" NON HA MAI VOLUTO MINARE LA TUA AUTOSTIMA, ANZI. LA CHIAVE È CAPIRE CHE LA VITA È UNA DANZA, TESORO: QUEL PASSO FATTO BENISSIMO NON HA TANTO VALORE SE NON È SEGUITO DA ALTRETTANTI PASSI FATTI BENISSIMO. E CHE VUOL DIRE BENISSIMO? SI BALLA TUTTI ASSIEME. TIENI SEMPRE D'OCCHIO I TUOI COMPAGNI DI VITA, CERCA DI TROVARE IL TEMPO GIUSTO PER MUOVERTI E LO SPAZIO GIUSTO; COME DICE LA TUA INSEGNANTE DI DANZA, DEVI ESSERE UN CORPO SOLO CON I TUOI COMPAGNI DI VITA! NON USARE IL CERVELLO: NON C'È LOGICA NELLA VITA, C'È AMORE. FIDATI DEL TUO ISTINTO, QUELLO VERO, QUELLO SANO, FAI PIÙ PAZZIE. FAMMI LA CORTESIA DI PRENDERTI LE TUE RESPONSABILITA', NON CREARTI NE' ALIBI NE' NEMICI DA COMBATTERE E NEPPURE CROCIATE DA INTRAPRENDERE, TI PREGO! VIVI PIUTTOSTO  OGNI ISTANTE PIENAMENTE PERCHE' NON AVRAI LA POSSIBILITA' DI VIVERNE UNO UGUALE. TI RIPETO PAROLE NON MIE CHE SAI BENISSIMO,  MA CHE VORREI FISSARTI IN CODESTA ZUCCA DURA... SANTO CIELO... LA VITA È PERFETTA COSÌ COM'E'. SAI COSA VORREI DAVVERO? COSA MI RENDEREBBE FELICE? CHE TU IMPARASSI AD ASCOLTARE: PRIMA DI TUTTO IL TUO CUORE, POI QUELLO DEGLI ALTRI. VORREI CHE TU ACQUISTASSI LA MIA CAPACITA' DI TACERE, LA MIA CAPACITA' DI NON GIUDICARE MA DI ESSERCI. VORREI  CHE TI LASCIASSI ANDARE ALLA VITA 

IMPARANDO AD ESSERE IL LETTO D'INSALATA CHE ACCOGLIE IL SECONDO: PARE SOLO UN DECORO AGLI OCCHI DEI PIÙ,  EPPURE È LUI A RENDERE UNICA LA PORTATA, CHE SIA BISTECCA, CAPRESE O UOVA SODE,  

SONO STATA CHIARA? NON SENTIRAI PIÙ LE MIE MANI RUVIDE ACCAREZZARTI? POVERA STRULLA!! CERTO CHE LE SENTIRAI, SE IMPARI A SENTIRE. BEH,, FAI UN PO' COME TI PARE, TANTO L'HAI SEMPRE FATTO E NON SMETTERAI CERTO ADESSO,  MA SAPPI CHE NON HO ALTRO DA DIRTI E CHE HO SEMPRE CREDUTO IN TE! SÌ.  TI VIENE DA PIANGERE? PIANGI, NON SARA' LA FINE DEL MONDO, NO. DIMMI, NON PENSI CHE MI MERITI UN PO' DI RIPOSO? SONO TANTO STANCA, SAI... ORA VIENI QUI, ABBRACCIAMI FORTE. ABBRACCIA FORTE FORTE QUESTE VECCHIE OSSA DELLA TUA VECCHIA NONNA. BRAVA AMORE MIO,  COSÌ,  FORTE FORTE E POI LASCIAMI, LASCIAMI ANDARE. TI VOGLIO BENISSIMO. 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Annalisa Chieffo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.