Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Articolo
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1587 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Oct 20 10:18:06 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Tutto merito della fisica...

Argomento: Società

Articolo di Rita Celi (repubblica.it) 

Proposta di Roberto Maggiani »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 27/12/2010 19:12:54

Magia dei film d'animazione, tutto merito della fisica

*

TALMENTE belli da sembrare veri. I film d'animazione, anche grazie al 3D, hanno raggiunto una perfezione tale che quasi non si distinguono dalla realtà, richiamando un gran numero di spettatori sia nelle sale con gli occhialetti sia in quelle tradizionali, come dimostrano Rapunzel, Cattivissimo me, Megamind o la tartarughina Sammy. Sono lontani i tempi di Biancaneve o Fantasia che, pur mantenendo ancora intatta la magia e il marchio Disney, rappresentano la preistoria rispetto alle produzioni più recenti, dove spesso però la perfezione tecnica supera di gran lunga il contenuto. Ma se vediamo creature extraterrestri con muscoli e rughe perfetti, o i capelli di una principessa disegnata che si muovono come se fossero veri, il merito non è più degli artisti, ma degli scienziati. A rivendicare il merito degli studiosi è un editoriale pubblicato dalla rivista Science, che passa in rassegna gli ultimi ritrovati in fatto di fisica computazionale applicata al mondo del cinema.

"Grazie alle simulazioni numeriche - spiega Robert Bridson della British Columbia University - gli animatori ora possono rappresentare i movimenti dei capelli, dei vestiti, della pelle e dei muscoli, o del fuoco con un realismo incredibile, mentre qualche difficoltà la creano scene con simulazioni contemporanee di diversa scala, come le onde che creano vortici e mulinelli ma anche spruzzi".

Delle difficoltà nel realizzare ambientazioni sottomarine aveva parlato anche Ben Stassen, leader mondiale per le piattaforme digitali e autore delle Avventure di Sammy: "L'animazione di materia organica come l'acqua è estremamente complessa da realizzare usando tecniche di animazione al computer e questo film è ambientato interamente sotto il mare".

Per descrivere il moto dei capelli, giusto per fare un altro esempio che riguarda invece Rapunzel, invece che calcolare le collisioni tra centinaia di migliaia di oggetti è stata sviluppata un'equazione che li tratta come un unico fluido che si muove nell'aria. Per i vestiti invece si è usato l'approccio opposto, 'spezzettandoli' in piccoli dettagli di ognuno dei quali viene simulato il comportamento. Per fuoco e fumo, poi, il sistema è più complesso: si fa prima un'animazione in 3D 'grezza', che guida invece una serie di animazioni in 2D molto precise che corrispondono a diverse 'fettine' di una scena che poi vengono unite.

"La prossima sfida - spiega il ricercatore - è riuscire ad aumentare le capacità di calcolo in modo tale da poter fare le simulazioni, che ora richiedono molti giorni per una singola scena, in tempo reale. In questo modo gli artisti potrebbero correggere le simulazioni 'in diretta', invece di aspettare giorni per vedere il risultato dei calcoli".

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Roberto Maggiani, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Roberto Maggiani, nella sezione Proposta_Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Storia ] L’omocausto dimenticato #GiornoMemoria , di Alessandro Bovo (Pubblicato il 27/01/2019 12:42:30 - visite: 415) »

:: [ Letteratura ] Con Maggiani la scienza alimenta la poesia , di Maurizio Cucchi (Pubblicato il 08/09/2018 18:43:49 - visite: 507) »

:: [ Letteratura ] La bellezza non si somma: su Il Convivio , di Maurizio Soldini (Pubblicato il 02/07/2015 19:13:02 - visite: 1359) »

:: [ Fisica ] Due futuri per spiegare il misterioso passato del tempo , di Lee Billings (Pubblicato il 13/12/2014 21:33:23 - visite: 1172) »

:: [ Società ] Il mio Muro di Berlino , di Haruki Murakami (Pubblicato il 11/11/2014 00:22:52 - visite: 1839) »

:: [ Letteratura ] Sguardo , di Giuseppe Grattacaso (Pubblicato il 12/10/2014 13:19:37 - visite: 1082) »

:: [ Letteratura ] Poesia di visione e sentimento sulle cose della vita , di Maria Pia de Martino (Pubblicato il 11/04/2014 00:15:24 - visite: 2070) »

:: [ Letteratura ] La bellezza... su Poesia 2.0 , di Annamaria Ferramosca (Pubblicato il 09/03/2014 17:26:38 - visite: 1258) »

:: [ Scienza ] Libero arbitrio, dieci errori concettuali , di Sabine Hossenfelder (Pubblicato il 06/01/2014 00:25:30 - visite: 1672) »

:: [ Letteratura ] La crisi di religiosità che attraversa il mondo , di Michael Shermer (Pubblicato il 29/12/2013 14:58:15 - visite: 1309) »