Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
10 luglio 2020: 149 anni dalla nascita di Marcel Proust
Leggi l'Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Pensieri
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1144 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Jul 1 19:56:17 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

La mia vita

di J.J. Tompson
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 06/01/2011 18:18:00

Perchè abbia iniziato a scrivere in fondo non l'ho ancora ben capito.
Non credo di averne la stoffa, non ho studiato classici,ho iniziato a leggere in tarda età (diciamo intorno ai 29 anni).
Però ci sono giorni, che proferire parola con qualcuno mi rimane difficile,e quindi parlare con un foglio di carta,che non mi giudica,che mi ascolta,che tutto sommato mi apprezza,è più semplice.
Non che scriva chissà cosa di così fantasmagorico,ma almeno riesco a a liberare il mio spirito,ad avvicinarmi di più a me stesso,e non vergognarmi o biasimarmi,cosa che non so perchè, se non scrivessi sarebbe quasi naturale...mah
Come tutti non conosco il mio futuro,in giovane età mi son fatto la domanda che ognuno di noi ad un certo punto della vita,e da che mondo è mondo, si è posto, ovvero "chi sono Io?"...e non so,forse è così che deve essere, a giorni mi riconosco come un essere senziente, sento di avvicinarmi di più a quella parte che ritengo sia fondamentalmente la parte vera di ognuno, ovvero lo spirito,o l'anima o come si voglia chiamare,ma ci sono giorni che mi sembra di essere un naufrago in mezzo al mare, solo, confuso, spaventato, arrabbiato ...alla ricerca di un ancora di salvataggio, ma dove invece sembra che tutti mi abbandonino,che mi deridano,mi odino, allora vorrei morire, ma non fisicamente,ma mentalmente, vorrei uccidere quei pensieri che corrodono come ruggine il ferro...
Però poi penso che questo è ciò che sono,che forse merito di essere,o meglio, sono ciò che ho scelto di essere, e quindi riesco a rimanere diritto, e tirare avanti.
In fondo questa parte di esistenza, che credo sia una delle tante che il mio spirito avrà,è comunque preziosa,è comunque meravigliosa,è un dono, che va tutelato e amato, qualunque cosa succeda.
LA vita è gioia e dolore si dice,e apprezzarla è un dovere prima che un diritto, perchè comunque è vita.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore J.J. Tompson, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

J.J. Tompson, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: Boat (Pubblicato il 14/03/2018 12:20:35 - visite: 295) »

:: templi sontuosi (Pubblicato il 06/04/2015 13:39:34 - visite: 551) »

:: Riflessione (Pubblicato il 26/09/2012 17:06:20 - visite: 860) »

:: Sui prelati (Pubblicato il 27/06/2012 13:43:18 - visite: 743) »

:: Cambiamento (Pubblicato il 17/04/2012 16:02:08 - visite: 869) »

:: Rivista Poeti e Poesia (Pubblicato il 16/01/2012 16:12:37 - visite: 1754) »

:: competizione (Pubblicato il 02/11/2011 18:46:42 - visite: 828) »

:: n.2 (Pubblicato il 31/10/2011 12:41:06 - visite: 846) »

:: n.1 (Pubblicato il 29/10/2011 11:00:01 - visite: 921) »

:: Senza titolo (Pubblicato il 07/06/2011 17:43:40 - visite: 929) »