:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
“Poco allegretto”, di Manuel de Freitas [collana Poesia]
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 833 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Nov 18 13:31:24 UTC+0100 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Sera d’estate

di Maria Teresa Savino
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 05/08/2014 23:11:31

Il pallido quarto di luna

s'affaccia dal cielo pervinca

che, verso ponente, riflette

un ultimo raggio di sole.

Vicino gli brilla una stella:

la prima che ingemma la sera.

Nell'aria si cheta pian piano

il garrulo stormo che sfreccia,

che torna, festante, al suo nido.

Pervasa da un senso di pace,

io godo quest'ora del vespro,

seduta qui, sul muretto

sbreccato della terrazza.

Mi sento una parte del cosmo

e palpito insieme alla stella.

Più viva risplende la luna

sospesa nel glauco del cielo.

Intorno, già tutto scolora.

Si velano d'ombre sottili

i ciuffi d'erba sul tetto,

il musco dei muri, i gerani.

L'antico campanile batte l'ora

e il vento muove appena

i panni sciorinati sulle corde:

candidi nel crepuscolo,

simili a fantasmi

che ondeggian,vaghi

senza far paura.

      Maria Teresa Savino

      ( da Nuvole d'oro )


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Maria Teresa Savino, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Maria Teresa Savino, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Crepuscolo 2020 (Pubblicato il 01/05/2021 18:24:48 - visite: 218) »

:: Eva # Cherchez la femme (Pubblicato il 16/07/2018 21:50:11 - visite: 401) »

:: Un giorno (Pubblicato il 04/07/2015 10:07:49 - visite: 926) »

:: Le mie pietre (Pubblicato il 02/05/2015 22:50:29 - visite: 817) »

:: Confluenze (Pubblicato il 02/05/2015 18:10:18 - visite: 639) »

:: Anfore ( Sito Archeologico del Golfo di Napoli) (Pubblicato il 02/04/2015 19:05:20 - visite: 583) »

:: Dove sei? (Pubblicato il 05/02/2015 12:37:39 - visite: 840) »

:: Auschwitz (Pubblicato il 27/01/2015 10:17:26 - visite: 880) »

:: Voi che abitate l’aria (Pubblicato il 02/11/2014 13:08:28 - visite: 833) »

:: Una scala lunga fino al cielo (Pubblicato il 30/09/2014 11:12:29 - visite: 904) »