:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 761 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Sep 17 01:19:24 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

potessi rubarti il cuore

di Angelica presenti
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 15/09/2014 19:10:43

Potessi rubarti il cuore,

lo farei.

Potessi non volerlo,

non lo vorrei.

Parlar con te

è come tornar bambini.

Quando giocavamo in un prato

e il correre sull'erba

era l'emozione più bella del mondo.

Ecco... tu sei una corsa su un prato

per chi non ha mai camminato.

Scoprirti ogni giorno,

sempre di piu...

e rendermi conto

di esser solo all'inizio del viaggio

è la fatica più dolce che ci sia.

E il non sapere cosa sto provando

è la certezza più sicura che abbia.

C'è la paura di non lasciarsi andare

e di cadere al primo passo...

Ma poi, senza accorgertene,

mi hai già fatto percorrere chilometri,

tenendomi per mano.
Sono le piccole cose a renderti speciale...

cosi piccole

che non sai neanche di avere,

ma son quelle che rendono il tuo sorriso

il regalo più bello che si possa ricevere.
Arrossire nel guardarti

non aiuta a nascondermi.

Ma a questo nascondino

non so giocare...

e alla fine sei sempre tu a trovarmi.

Saresti come un bacio

che tutti sognano:

segreto e sfuggente

ma allo stesso tempo, intenso e travolgente...

Sei il ranocchio musicista

che ha la base giusta per la principessa

dalle sole parole...

Siamo l'accordo perfetto

tra musica e testo...

Ma potremmo essere la dolce sinfonia

di un’intera orchestra...

che suona imperterrita tra neve e vento.

Ma i desideri son fatti

per chi li merita...

Quindi, come ad ogni artista

spetta il proprio quadro,

a me, ragazza persa...

spetta un foglio

pieno di parole...

che narrano la storia di ogni singola emozione, repressa dalla paura…


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Angelica presenti, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa pu sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.