:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Vista con un granello di sabbia

di Wislawa Szymborska (Biografia)

Proposta di Tania Scavolini »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 01/02/2017 11:00:28

Lo chiamiamo granello di sabbia.

 ma lui non chiama se stesso né granello, né sabbia.

 fa a meno di un nome generale, individuale,

 permanente, effimero ,

 scorretto o appropriato.

 Nel nostro sguardo, del tocco

 non si sente guardato e toccato.

 e che sia caduto sul davanzale

 è solo un'avventura nostra, non sua.

 Per lui è come cadere su una cosa qualunque,

 senza la certezza di essere già caduto

 o di cadere ancora.

 Dalla finestra c'è una bella vista sul lago,

 ma quella vista, lei, non si vede.

 senza colore e senza forma,

 senza voce, senza odore e senza dolore

 è il suo stare in questo mondo.

 Senza fondo è lo stare del fondo del lago

 e senza sponde quello delle sponde.

 Né bagnato né asciutto quello della sua acqua.

 Né al singolare né al plurale quello delle onde,

 che mormorano sorde al proprio mormorio

 intorno a pietre non piccole, non grandi.

 E tutto ciò sotto un cielo per natura senza cielo,

 ove il sole tramonta senza tramontare affatto

 e si nasconde senza nascondendosi dietro una nuvola ignara.

 Il vento la scompiglia senza altri motivi

 se non quello di soffiare.

 Passa un secondo.

 un altro secondo.

 un terzo secondo.

 tre secondi però sono solo nostri

 Il tempo è passato come un messo con una notizia urgente.

 Ma è soltanto un paragone nostro.

 Inventato il personaggio, fittizzia la fretta,

 e la notizia non umana.v


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Tania Scavolini, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Tania Scavolini, nella sezione Proposta_Poesia, ha pubblicato anche:

:: La vita , di Wislawa Szymborska (Pubblicato il 01/02/2017 10:27:37 - visite: 554) »

:: Il fato , di (Pubblicato il 05/11/2015 14:37:54 - visite: 669) »

:: E’ tempo di vivere , di (Pubblicato il 01/04/2015 13:59:03 - visite: 911) »

:: E’ tempo di vivere , di (Pubblicato il 01/04/2015 13:53:15 - visite: 668) »