Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
10 luglio 2020: 149 anni dalla nascita di Marcel Proust
Leggi l'Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 592 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu May 21 20:16:07 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Al tempo dei vasai

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 30/11/2015 02:13:30

Mi domandavo

la poesia è una scrittura privata?

Un colloquio tra amici che non finisce su facebook?

Privata di un senso della realtà in funzione delle supposizioni

di uno sguardo distratto?

O prende in considerazione la buona fede dei giorni?

E' davvero così pericoloso perdere il contatto?

Prendere le distanze a misura del mio cuore.

Dormire poche ore a notte.

E' utile parlarne o l' affare non si combina

ma siete un esempio di coraggio

di un impegno maggiore o mossi da impulso clandestino?

Avrei bisogno delle ali per essere altrove.

Che necessità c'è di partecipare il proprio dolore

a chi se ne sta per i fatti suoi?

Eppure a star da soli non sempre si sta comodi.

La voglia di comunicare prende la forma del mezzo?

Come acqua in un vaso?

Al tempo dei vasai anche una nuvola di passaggio

è un' occasione di guadagno.

(La scelta del mezzo diventa fondamentale

mentre ogni occasione è buona per una stretta di mano).

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Rimpianti (Pubblicato il 07/07/2020 23:39:33 - visite: 32) »

:: Proverò a capire (Pubblicato il 07/07/2020 03:06:55 - visite: 36) »

:: La forma volatile delle nuvole (Pubblicato il 25/06/2020 01:25:40 - visite: 62) »

:: Vetro temprato (Pubblicato il 24/06/2020 01:26:55 - visite: 48) »

:: Un saggio (Pubblicato il 20/06/2020 02:29:53 - visite: 41) »

:: Penna bic (Pubblicato il 17/06/2020 00:17:20 - visite: 46) »

:: Voltare pagina (Pubblicato il 16/06/2020 00:41:46 - visite: 51) »

:: Un vuoto inconsulto (Pubblicato il 14/06/2020 02:52:57 - visite: 66) »

:: Rugiada (Pubblicato il 12/06/2020 23:54:07 - visite: 66) »

:: Fuori scala (Pubblicato il 04/06/2020 02:11:44 - visite: 82) »