:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2021 [Invito a partecipare]
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: le interviste agli autori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 402 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Jun 17 06:59:34 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Funebre rintocco #SaveAshrafFayadh

di Simone Censi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 14/01/2016 14:51:11

Se anche il mare portasse con sé versi scritti sulla sabbia,

l’inchiostro sbiadisse sotto i raggi del sole e

il vento strappasse ogni parola che suona sorda alle vostre orecchie,

penserà la vita a raccogliere i pensieri  invisi alle vostre stolte menti

e li ritroverete ogni giorno intorno a voi,

scritti sui muri da notturni camaleonti

nelle pieghe delle pagine dei libri proibiti

che i vostri figli leggono a vostra insaputa

o recitati come mantra sulle labbra

delle vostre donne celate alla vista

e a niente servirà ricacciare in gola quelle parole,

lavare con le vostre lacrime colpevoli

l’inchiostro che la vita lascia dietro di sé

e spiccare le inesauribili fonti di ciò che odiate.

Se così non fosse,

rimarrebbe il funebre rintocco

di teste vuote che tra loro urtano. 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Simone Censi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.