:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 44 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Oct 22 23:58:42 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

amico

di  

Proposta di nicolò luccardi »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 05/10/2021 01:06:04

 

Amico in quale silenzio vivi

qui l’alba è sempre uguale

tu nella vita eri

l’ombra che mi seguiva senza guardarmi

la speranza di non sentirsi mai solo

un giorno d’agosto non sei più tornato

tutto è crollato nell’ultimo saluto.

A volte ti penso

il tempo non ti cancella

sei sempre qui

quando la notte mi abbraccia nel suo silenzio

e la tristezza è solo la distanza di un ricordo.

Ora non suono più

non scrivo canzoni

penso a quante volte

siamo andati tra le note di un sogno

al volante della vita

suonando emozioni in quei momenti

dove la gioventù era amore per la musica

mietendo sorrisi

e sguardi d’allegria

in quel ci vediamo domani

il tempo era in noi melodia.

Ora io conservo nel segreto del cuore

gli anni di quel vento di gioventù

tu da lassù chiamale emozioni

se mai un giorno potremmo

far vibrare il cielo con le nostre note

senza disturbare chi di notte ama dormire

basterà un lento sussurrato a filo di voce

per far brillare le stelle nel silenzio di un arpeggio

quando le notti respirano d’infinite speranze e brindano alla vita.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore nicolò luccardi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.