:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 138 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu May 26 21:50:29 UTC+0200 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Lo Zingaro

di Margherita Bianco  (Biografia)

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 22/01/2022 21:25:55

Infanzia luci ed ombre
“ Lo Zingaro “

In quella meravigliosa estate con la barca di papà andavamo spesso presso un paradiso incontaminato dove i miei acquistarono un immenso terreno e una casa di campagna, in un luogo accessibile solo dal mare o a piedi attraverso sentieri tra i rovi.
In quel paradiso non vi era neanche la luce , ma capitava di passare la notte li per poi svegliarsi all’alba e godere di quel mare cristallino, il mare de “Lo zingaro “ , che poi divenne una riserva naturale.
Quelle notti a “Lo zingaro “al chiaro di luna i con gli amici dei miei per altro comproprietari, restano emozionanti e indelebili nella mia memoria.
Il silenzio di quelle sere illuminate da luna e stelle , il placido rumore del mare il suo l’odore che inebriava, quella natura selvaggia che riempiva gli occhi di meraviglia, le bocche di leone aperte alla rugiada ,i fiordalisi di Sicilia color blu notte, le stelline rupestri tra frassini , carrube, ulivi, limoni , oleandri e profumati alberi di alloro.
I cactus fioriti tra piccole felci e palme nane che selvagge fioriscono e rendono unico il paesaggio che abbaglia di stupore .
Al mattino il mare si presentava calmo e come uno smeraldo presentava mille sfaccettature, cambiando colore ad ogni ora ..
A pranzo i ragazzi della comitiva arrostivano i pesci che erano riusciti a pescare , io andavo a prendere l’acqua dal pozzo e mi sentivo selvaggia e felice.
Noi sperimentammo l’isola dei famosi già negli anni 70 e insieme a noi alcuni figli dei fiori di quel tempo che facevano nudismo in quei luoghi e vivevano sotto le stelle .
In una caverna vicina invece viveva un vecchio eremita che un giorno vedemmo passare.
Aveva la pelle bruciata dal sole e vestiva una tunica color corda , barba lunghissima e occhi azzurro cielo, si avvicinò a noi per regalarci un sorriso e andò via.
Magari quell’uomo aveva capito tutto della vita,incanalato fuori dal tempo e dalla burocrazia , o forse era solo un vile scappato dalle proprie responsabilità..
Chissà se la felicità è nella formula” sotto le stelle niente incluso o in quella “ cinque stelle tutto incluso".

Margherita Bianco /diritti riservati


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Margherita Bianco , dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.