Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray [invito a partecipare]
LaRecherche.it sostiene "la via immortale", da un’idea di Lello Agretti
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 256 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun May 10 03:32:55 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Sensi di colpa

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 22/03/2017 07:11:20

Cosa respirate a fare?

Non vedete che il mio amore è morto.

Non avete alcuna pietà, se ve ne importasse qualcosa

abbandonereste di corsa la vita.

Invece continuate a consumare le vostre primitive prime colazioni.

Mentre il mio amore giace sul letto del fiume.

E andrete al lavoro come ogni altro santo giorno

a imprecare nel traffico il vostro servile servizio.

Ma il mio amore è morto, non canterà la canzone del solstizio

per farmi addormentare stanotte

non cullerà le mie tempie dopo che il mondo si sia allontanato da me.

Non fermerà più l' apocalisse del tempo tra le sue braccia nuziali

al collo le ghirlande che raccolsi per lei.

Cosa fate invece di odiarmi? Pazzi!

Sacrificate ancora sugli altari

quando il mio amore è morto e l' ho uccisa con queste mie mani

che mi tradiranno per sempre

il vento bisbiglierà il nome del colpevole 

tutte le volte che tocchino qualcosa

il mio, che le tengo legate dietro la schiena

dall' istante dopo a che le ebbi strette sul suo collo d' argilla.

Fresca fontana di vita estinta.

Perchè ridete? Il mio amore è morto ed è solo colpa mia.

Tutti sapete cosa ho fatto, perchè non venite a bruciarmi sul rogo?

Assassino, assassino, sussurrano sulfuree le santissime serenate del sole

negli ultimi raggi serali.

Cosa ho fatto? E perchè non muoio?

Ma forse è solo un brutto sogno e lei mi starà aspettando.

Dev' essere così altrimenti perchè non penzolo da una corda?

Oppure, oppure sono già morto e questo è il mio inferno.

Per saperlo mi basterà versare in terra il siero velenoso delle mie vene?

Presto un coltello, una lama nazarena, una superficie affilata.

Adielle, A di elle, adieu, un coro di voci da dentro

vi prego basta! Mi scoppia la testa.

Confesso, sono stato io, con queste mie mani

a strappare le ghirlande dal suo collo!

Venitemi a prendere! Adesso o sarà troppo tardi per tutto

ma ancora non si vede nessuno nella carogna del giorno che fuma.

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Rimpianti (Pubblicato il 07/07/2020 23:39:33 - visite: 17) »

:: Proverò a capire (Pubblicato il 07/07/2020 03:06:55 - visite: 26) »

:: La forma volatile delle nuvole (Pubblicato il 25/06/2020 01:25:40 - visite: 54) »

:: Vetro temprato (Pubblicato il 24/06/2020 01:26:55 - visite: 43) »

:: Un saggio (Pubblicato il 20/06/2020 02:29:53 - visite: 37) »

:: Penna bic (Pubblicato il 17/06/2020 00:17:20 - visite: 41) »

:: Voltare pagina (Pubblicato il 16/06/2020 00:41:46 - visite: 43) »

:: Un vuoto inconsulto (Pubblicato il 14/06/2020 02:52:57 - visite: 59) »

:: Rugiada (Pubblicato il 12/06/2020 23:54:07 - visite: 64) »

:: Fuori scala (Pubblicato il 04/06/2020 02:11:44 - visite: 75) »