Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray [invito a partecipare]
LaRecherche.it sostiene "la via immortale", da un’idea di Lello Agretti
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 186 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Jul 8 22:23:31 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Premio di consolazione

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 25/11/2018 18:05:01

 

 

La consolazione perde la sua magrezza su giunti di corallo

aprendo finestre su un malessere incontrollabile,

fuori serie, sottomarino, subacqueo.

Fondale d'inossidabile latenza: e la leggerezza dell'essere viene a galla.

Più carne che ossa.

A poco vale un comportamento da lillipuziano,

forse dovrei permettere al mio ego di squarciare vassalli e vessilli 

per una violenza che dia i suoi frutti, scalciando come un mulo all'aria.

Ma la bestemmia che m'include come un dio,

muore in gola e non resuscita.  Torno a fare il sacco?

Srotolando torsione di polsi e nocche, mani nude,

pugni chiusi e sangue, che vi farei leccare in ginocchio sulla mia anima.

Lo specchio non m'include, forse è rotto.

O è lo stato delle cose che prevede congetture a vuoto

e sacrifici sovrumani, che ognuno ha il coraggio

di rivendicare come propri?  Quella dolce stanchezza che pervade, 

conosciuta solo agli amanti o agli atomi o alle frazioni di tempo

sequestrate dall'eterno scorrere, mi è concessa in tregue

d'infinito postumo. Memoriale dei miei battiti al rogo.

La verità, per giunta, è una clessidra rotta

il cui tempus fugit ha il tempismo di una falsa partenza,

un coito troppe volte interrotto.  Far l'amore per gioco,

contare le nuvole da un prato, a chi fu negato?

Certo tanti altri hanno il buon diritto di lamentarsi

ma questo esclude in alcun modo che lo abbia anch'io?

Se dall'altare predico sante parole, che almeno sappia difendermi.

La presunzione tutta mia di non essere niente mi rende vulnerabile.

Non è che non vogliano aiutarmi, quelli che vogliono aiutarmi,

è che non sanno proprio come fare.  Restare umani.

A chi mi vuole morto?  Esprimi un desiderio.

Ma almeno aspetta di vedere la prossima stella cadente!

E poi non ho mai tentato di convincere nessuno che fossi ancora in vita.

Forse una volta, una volta celeste. 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Rimpianti (Pubblicato il 07/07/2020 23:39:33 - visite: 17) »

:: Proverò a capire (Pubblicato il 07/07/2020 03:06:55 - visite: 26) »

:: La forma volatile delle nuvole (Pubblicato il 25/06/2020 01:25:40 - visite: 54) »

:: Vetro temprato (Pubblicato il 24/06/2020 01:26:55 - visite: 43) »

:: Un saggio (Pubblicato il 20/06/2020 02:29:53 - visite: 37) »

:: Penna bic (Pubblicato il 17/06/2020 00:17:20 - visite: 41) »

:: Voltare pagina (Pubblicato il 16/06/2020 00:41:46 - visite: 43) »

:: Un vuoto inconsulto (Pubblicato il 14/06/2020 02:52:57 - visite: 59) »

:: Rugiada (Pubblicato il 12/06/2020 23:54:07 - visite: 64) »

:: Fuori scala (Pubblicato il 04/06/2020 02:11:44 - visite: 75) »