Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 200 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Sep 25 04:26:09 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Per evitare i doganieri

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 7 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 14/02/2020 00:12:13

 

 

Le ancelle del destino sovvertono pronostici

aristocratici anacronistici ce ne stiamo a puntare quintessenze

sull'incepparsi dei raggi fotonici studiare un manuale

salvando le apparenze.

Noi, verticali alla materia, circondati da pretesti

surrogati di baleni, arcobaleni in bianco e nero

ci stringiamo ai capostipiti nella notte dei tempi

per forzarci al naturale corso degli eventi

stendiamo i pensieri sulle vele delle barche a vela

ormeggiate nella palude dei polmoni,

nostri flessori in conto terzi, allenati dal vento.

Per vedere occorrono occhi grandi bifasici.

La contrattura notturna e la lama di luce

la fessura maiuscola e il calcio del fucile.

Mi riservo la distanza e il precipizio.

Per amarti serve un metro di giudizio.

Una misura in tutte le cose

il fendente di un'alba che esploda.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 7 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: La fossa (Pubblicato il 24/09/2020 02:47:46 - visite: 34) »

:: Testimoni del tempo (Pubblicato il 20/09/2020 01:18:17 - visite: 37) »

:: Via (Pubblicato il 19/09/2020 01:27:03 - visite: 32) »

:: Modi e maniere (Pubblicato il 16/09/2020 03:37:10 - visite: 35) »

:: Confessione (Pubblicato il 15/09/2020 00:53:51 - visite: 37) »

:: Avanposti (Pubblicato il 14/09/2020 00:58:44 - visite: 37) »

:: Cuore di mamma (Pubblicato il 06/09/2020 01:10:22 - visite: 44) »

:: Mai, mai, mai, mai nessuna al mondo mai (Pubblicato il 02/09/2020 01:22:23 - visite: 56) »

:: Can che abbaia (Pubblicato il 26/08/2020 04:24:50 - visite: 48) »

:: Poco lontano (Pubblicato il 21/08/2020 20:03:48 - visite: 54) »