:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 classifica e vincitori del Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 33 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Aug 8 18:08:43 UTC+0200 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

D’uso comune

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 04/08/2022 01:46:28

 

 

Capostipite è la superbia 

poi viene una generazione di loschi figuri

imbellettati di fronzoli ossuti.

La mia vigliaccheria non mi dà requie

per averla vinta dovrò spuntarla su tutti.

Questi tipi di vita vissuta ben si addicono

ad un mondo decadente e corrotto.

Ma se scaglio la prima pietra

voglio dieci in condotta.

Se ne vedono di tutti i colori

e l'orrore è una sostanza che dà assuefazione.

Servono ancora gli occhi? O hanno cambiato destinazione?

D'uso comune è voltare le spalle.

Recitare un copione e governare un paese, senza memoria

sono pratiche d'imballaggio.

Come rotelle dell'ingranaggio

facciamo la nostra parte di vassalli.

Spediti a consumare tutto, come se tutto fosse una merce.

Convinti che sia possibile che il nostro conto

lo paghino gli altri.

Una remissione dei peccati senza troppo coraggio.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Ospite inatteso (Pubblicato il 01/08/2022 04:57:16 - visite: 28) »

:: Portata dal vento (Pubblicato il 23/07/2022 01:52:51 - visite: 72) »

:: Fino a casa (Pubblicato il 21/07/2022 23:54:48 - visite: 43) »

:: In anticipo sui tempi (Pubblicato il 20/07/2022 00:54:26 - visite: 45) »

:: Parte del problema (Pubblicato il 19/07/2022 01:30:45 - visite: 56) »

:: Persuasori occulti (Pubblicato il 17/07/2022 01:10:02 - visite: 56) »

:: D’ulivo (Pubblicato il 28/06/2022 00:58:13 - visite: 84) »

:: Nemmeno io (Pubblicato il 27/06/2022 00:38:09 - visite: 60) »

:: Giù nel fosso (Pubblicato il 26/06/2022 00:53:28 - visite: 72) »

:: Letto disfatto (Pubblicato il 21/06/2022 03:15:08 - visite: 70) »