:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021: classifica
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 665 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Apr 17 06:45:29 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

M. Butterfly - Considerazioni

Argomento: Cinema

di Piero Passaro
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/03/2015 21:00:36

M. Butterfly è un film atipico per Cronenberg, attraverso il quale il regista descrive l'eterno confronto tra occidente ed oriente, che sfocerà poi nel binomio uomo-donna. Ambientato in una Cina Maoista del 1964 , il film assume toni di diversi generi , dalla spy-story al melodramma.
Renè Gallimard (Jeremy Irons) è un funzionario dell'ambasciata francese in Cina (simboleggiante l'invasione culturale occidentale) che finirà per innamorarsi di un soprano cinese dopo aver assistito appasionatamente ad una rappresentazione di Madama Butterfly del maestro Puccini.
Il confronto tra i due è reso da continui incontri sessuali che faranno nascere tra i due un amore incondizionato.
Cronemberg rimane coerente al suo concetto di metamorfosi che giunge in questo film alla scena finale : dopo aver scoperto che la sua amata non esiste (era un uomo travestito al soldo del servizio segreto cinese) , il protagonista muta in quell'idea che aveva amato, la sua madama butterfly.
Il film si sviluppa e si conclude con toni drammatici ben calcolati grazie alle scelte registiche classiche di Cronemberg - il continuo campo/contro campo tra i due protagonisti , ad esempio.
Una metaforfosi che coinvolge un confronto culturale (tra occidente e oriente) che il regista sembra possa avvenire solo mediante una mutazione possibile solo teoricamente.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Piero Passaro, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Piero Passaro, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Cinema ] Lo and Behold - Herzog e la sua favola di internet (Pubblicato il 17/06/2017 18:07:06 - visite: 464) »

:: [ Cinema ] Taxi Teheran : il meta-film di protesta di Jafar Panahi (Pubblicato il 22/10/2015 19:34:09 - visite: 688) »

:: [ Cinema ] Sugar Blues : lo zucchero può uccidere, il cinema no (Pubblicato il 22/10/2015 19:16:06 - visite: 607) »

:: [ Cinema ] ’Nessuno Siamo Perfetti’ : la vita di Tiziano Sclavi (Pubblicato il 22/10/2015 19:13:20 - visite: 603) »

:: [ Cinema ] Il documentario tra poesia e impegno storico:Patricio Guzmàn (Pubblicato il 22/10/2015 19:07:00 - visite: 573) »

:: [ Cinema ] Considerazioni su Terminator Genisys (Pubblicato il 20/07/2015 19:43:04 - visite: 872) »

:: [ Cinema ] Picnic with Weissman - Considerazioni (Pubblicato il 10/03/2015 19:28:42 - visite: 673) »

:: [ Cinema ] Arancia Meccanica - Considerazioni (Pubblicato il 08/03/2015 21:12:57 - visite: 859) »

:: [ Cinema ] Black Swan - Considerazioni (Pubblicato il 08/03/2015 20:55:08 - visite: 1051) »

:: [ Cinema ] Alice in Wonderland - Considerazioni (Pubblicato il 08/03/2015 19:37:01 - visite: 596) »