Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
10 luglio 2020: 149 anni dalla nascita di Marcel Proust
Leggi l'Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1360 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Jul 8 08:36:21 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

A Gressoney

Argomento: Società

di Giuseppe Paolo Mazzarello
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 07/03/2011 22:11:34

‘Fiamme scoppiettanti, laceranti
incendiano il vecchio mondo,
poeti crepuscolari!
Sull’orlo dell’abisso senza fondo
ove caddero ad uno ad uno infranti
i vecchi altari,
m’accomiato da voi! Rulla il tamburo.’
(Nino Oxilia)

I. Gressoney est omnis divisa in partes duo. Cesare comprende che le divisioni sono fondamentali. Sant Jean comprende i servizi logistici. La Trinité è il fronte della montagna. On the mountfront, egli valica il passo dei Salati e incombe da quella parte, dove Vercingetorige non lo aspetta. Il capo Gallo ha distrutto le messi a valle ma, di là dal Gabiet e tra le seggiovie, vi sono le provviste. Cesare attacca Stafal sotto una nevicata, i legionari hanno il passo frenato ma il vantaggio di agire indisturbati. Maria Minore guida l’avanguardia e lascia indietro gli ufficiali cadenti perché, intanto, non possono che scendere a valle. Circonvallare è il verbo con il quale s’intende costruire per circoscrivere i problemi locali. All’esterno del vallo, si preparano all’opera le nuove leve, Bebe e Martulina. Esse necessitano d’istruzione e, Daniela Maggiore, si staglia tra le pastoie del centro addestramento reclute. La valorosa centuriona porta le sue conoscenze dalle trascorse campagne a favore dei parvuli. Maria Maggiore non crede che Cesare conosca le centurione, ma fornisce i materiali. La centuriona Federica ha le aste nuove e slargate, essa dice che sono eguali a quelle dell’altra. Leonardo dipingerà Sant’Anna e sua figlia Maria Santissima, perché non potrà fare a meno né dell’una né dell’altra. Monica è la terza e, nel suo silenzio, incarna la scelta dell’età matura.

‘Morto è il Passato e con le baionette
stiamo uccidendo il Presente
per mettere in trono il Futuro…’
(Nino Oxilia)

II. Daniela Minore meritava una nuova meta. Poteva essere la sua Venezia o, sulla scia dei ceti emergenti e come nelle Ultime Sere di Carnovale, la Moscovia. Le Idi di Marzo sciolsero i dubbi, se ancora ve ne fossero. Si divisero, allora, le nazioni sulle religioni. Si apriva lo spazio alle vocazioni e don Ugo poté operare dietro le insegne di Santa Romana Chiesa. ‘At least we’ll die with bag on our back – Almeno moriremo con lo zaino in spalla’, disse il religioso, con modifica minore da Macbeth, pensando alla sua Ascensione al Balmenhorn. La nuova filosofia intorno a Dio mancava della sua narrativa. Dopo il passaggio di Gesù, non era possibile replicare gli eventi. Restava la possibilità di scrivere nello stile dell’Antico Testamento, però bisognava avere compreso la lezione. Decifrare la presenza di Dio nella storia. Elisa era Teodora. Il bello era che nessuno voleva fissare la conversione, sul fuso di New York, delle ore scandite il 29 maggio 1453 a Costantinopoli. Le cannonate a San Romano non furono proprio come quelle alle Twin Towers. ‘Alias Grace’, scrisse Atwood, e fu bene per Beatrice che fece in tempo a scorgere Dickens nelle sue ‘Great Expectations’. Incominciava a tirare la fredda aria del meriggio, e si doveva rientrare o ritornare. All’incontro in vetta al monte Purgatorio, alias Beatrice ricordò a Dante che volle fare di lui un uomo nuovo. Era indispensabile. Greta vestiva all’ultima moda giovanile e non ricordò James Dean. Renée diffuse nell’aere i suoi virtuosi pensieri. Enrica portò alla cottura le sue specialità. In Wonderland, Alice rifletteva che Humpty Dumpty era irrimediabilmente rotto e non poteva essere rimesso insieme. Doveva nascere qualcun altro, sotto le Cinquanta Stelle del nostro Impero.



« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Giuseppe Paolo Mazzarello, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giuseppe Paolo Mazzarello, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Psicologia ] La terza donna (Pubblicato il 19/05/2020 23:32:33 - visite: 72) »

:: [ Politici ] Breve notizia su Boris Johnson (Pubblicato il 12/11/2019 20:24:02 - visite: 158) »

:: [ Cinema ] Quel treno di ’Mezzogiorno di fuoco’ (Pubblicato il 29/04/2019 20:23:05 - visite: 164) »

:: [ Musica ] Viva il treno per Yuma! (Pubblicato il 19/03/2019 21:13:48 - visite: 301) »

:: [ Scuola ] E-mail alla Terza D (Pubblicato il 18/03/2014 18:45:23 - visite: 1117) »

:: [ Società ] Uma Igreja Argentina - It. (Pubblicato il 24/03/2013 20:09:39 - visite: 921) »

:: [ Storia ] Confederate Soldiers (Pubblicato il 09/06/2011 01:39:23 - visite: 1256) »

:: [ Avventura ] Bosio e l’impero della filibusta (Pubblicato il 19/04/2011 23:49:19 - visite: 1063) »

:: [ Avventura ] Lorenzo de Bosio (Pubblicato il 17/04/2011 22:27:01 - visite: 1260) »

:: [ Società ] ’Beau Geste’ a la Trinité (Pubblicato il 21/03/2011 20:55:39 - visite: 1386) »