:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 195 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Mar 2 03:43:50 UTC+0100 2024
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Sì alla cultura e ai media… Yes to Culture and Media ...

Argomento: Cultura

di Franca Colozzo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 16/06/2023 20:04:57

 

http://www.ecoitaliano.com.ar/?p=38708  ARGENTINA

 

 

Sì alla cultura e ai media… No alle campagne di lavaggio del cervello!

 

Un messaggio aperto all’Europa e al mondo intero

Il prof. George Onsy (Egitto) è il fondatore e presidente di RRM3 – RINASCIMENTO RENAISSANCE – MILLENNIUM III, un’Associazione Internazionale il cui motto è: “Together for Europe’s Future — Together with Europe for the WorldInsieme per il futuro dell’Europa – Insieme con l’Europa per il mondo“. RRM3 è un’Associazione che rappresenta un’Organizzazione di Pace che si preoccupa del futuro dell’Europa e del mondo intero attraverso la cultura, la ricerca e il dialogo interreligioso per motivare i propri membri e l’umanità tutta a perseguire le vie della fratellanza e dell’armonia tra i popoli.

In questo messaggio aperto all’Europa e al mondo intero, il prof. George Onsy (Cairo, Egitto), intende richiamare l’attenzione dei media su specifiche tematiche che oggi stanno prendendo piede, con particolare riguardo alla loro subordinazione al potere politico.

In risposta ai numerosi progetti per la cultura e i media di RRM3, il prof. Onsy punta l’indice contro le sovrastrutture culturali e mediatiche che stanno compromettendo la libera circolazione delle idee, non solo in Europa, ma nel mondo intero. Ecco perché  ̶   considerata la missione che si prefigge RRM3, RINASCIMENTO RENAISSANCE – MILLENNIUM III, in qualità di Associazione Internazionale per la cultura e la pace che meticolosamente si preoccupa e lavora per il futuro dell’Europa e del mondo attraverso un auspicato Rinascimento del Millennio  ̶    il suo appello all’Europa è inteso a  ripulire la cultura ed i media europei dalle campagne di lavaggio del cervello che continuano e di cui ogni osservatore illuminato può percepire i fili nascosti dietro di esse.

In particolare, egli ritiene vergognoso che alcuni dei principali canali televisivi europei, di tutto rispetto per produzione cinematografica di alta qualità, in particolare il canale televisivo franco-tedesco “Arte”, così come molti altri, continui a seguire un’agenda nascosta su una sequenza preventivamente programmata di trasmissioni di film e documentari appositamente selezionati. Infatti, inoltrando messaggi che vanno contro l’identità europea ed un futuro garantito per tutti i cittadini europei di domani (residenti, immigrati o rifugiati, avendo tutti   il diritto di vivere insieme in una società stabile e sicura), il suddetto canale invia messaggi di dubbia interpretazione agli spettatori.

“JE SUIS KARL” (2021), il film tedesco sottotitolato “Ti Dichiariamo Guerra” è uno degli esempi scandalosi di questa campagna che tratta il pubblico europeo, a partire da quello tedesco, come ragazzini ingenui che possono credere a qualsiasi cosa, quindi, possono essere facilmente plagiati e sottoposti al lavaggio del cervello su alcune delle questioni più vitali che l’Europa deve affrontare oggi. Questo film, che il “71° Festival Internazionale del Cinema di Berlino” ha premiato, proponendolo al panorama internazionale, reca  un messaggio distorto a tutti gli europei e al mondo intero:

“Coloro che hanno a cuore l’identità dell’Europa sono giovani vendicativi, aggressivi, fanatici, tossicodipendenti, deviati sessualmente, che arrivano anche ad uccidersi, come ha fatto in realtà il loro capo, per accusare gli immigrati ed i profughi del suo assassinio e sbarazzarsi di loro con una devastante guerra civile.”

Se un film del genere è stato premiato al Festival di Berlino, proprio nel cuore dell’Europa che un tempo invocava l’Illuminismo, allora quale nuovo oscurantismo ci si parerà davanti, ancor più cupo di quello sul quale l’Europa, all’epoca, aveva messo in guardia il mondo intero? Sta di fatto che affrontare caritatevolmente le ondate di profughi e comunità extraeuropee che vivono da decenni in Europa non è un problema da risolvere producendo e trasmettendo commedie a buon mercato. L’appello a difendere le radici più autentiche dell’identità europea dovrebbe essere sostenuto dalle giuste campagne Culturali e Mediatiche, soprattutto equilibrate, in maniera da accogliere decentemente i rifugiati e dare rispetto e dignità doverosi a tutti i cittadini multirazziali in Europa. In questo modo, tutte la comunità extraeuropee saranno integrate completamente in modo armonioso e costruttivo in un’Europa futura, ancora migliore, semplicemente perché il rispetto e la cura della propria identità e dei propri valori invitano gli altri ad essere altrettanto ossequiosi verso il paese ospitante.

In conclusione, il prof. George Onsy si rivolge alla Commissione Europea lamentando che il comportamento di quest’ultima non corrisponde ai suoi ambiziosi progetti di cultura e media, da lui creati ad hoc per l’Europea odierna. Pertanto, lancia un grido d’allarme affinché questo suo messaggio urgente venga accolto in tempo debito come invito a ripulire il terreno prima di costruire qualunque altra sovrastruttura. Possa diventare un messaggio foriero di gloria in un futuro di ragionevolezza e democratica coesistenza tra i popoli e la guerra ucraina possa diventare anch’essa solo un brutto ricordo e non una piaga dilagante nel cuore dell’Europa.

Dr. Arch. George Onsy – Fondatore-Presidente RRM3, RINASCIMENTO ̶ RENAISSANCE MILLENNIO III

“Insieme per il futuro dell’Europa – Insieme con l’Europa per il mondo” 

Traduzione e sintesi a cura dell’Arch. Franca Colozzo

 

                                                         ***

 

*** Versione originale in inglese.

 

YES to #Culture & #Media ... No to Brainwashing Campaigns!
An Open Message to Europe and the Whole World ...

TO THE EUROPEAN COMMISSION,


Responding to its Aspiring Projects for Culture and Media.
Dear #Europe,
Before building your high cultural and media castles, we, RINASCIMENTO-RENAISSANCE MILLENNIUM III, as an international peace movement that diligently cares and works for Europe’s future and that of the world through a Millennium Renaissance, we're asking you, first of all, to CLEAN UP the European culture and media from the brain-washing campaigns that are going on and on and which any enlightened observer can perceive the hidden financing hands behind them!
IT’S A MATTER OF SHAME that some of the leading European TV channels that we used to respect for their high-quality production, ahead of them, the French-German TV Channel “arte”, continue to follow a hidden agenda on a preplanned sequence of broadcasts of purposefully selected movies and documentaries. Those materials convey messages that go against Europe’s Identity and secure future that all European future citizens; original, immigrant, or refugees; have the right to live in a safe well-established society.
“JE SUIS KARL” (2021), the German movie that was subtitled: WE ARE DECLARING WAR ON YOU (??!!!), is one of the scandalous examples of this campaign that treats the European Audiences, starting by the German, as simple-minded kids who can believe anything, hence, can be easily brain-washed on some of the most vital issues facing Europe today. This film that the 71st Berliner International Film Festival sealed to be international covey a message to all Europeans and all the world:
Those who care for Europe’s identity are aggressive vengeful youths who are fanatic, drug addicted, sexually deviated, and even go to the point of killing themselves, as their leader actually did, in order to accuse the immigrants and refugees of his murder in order to get rid of them by a devastating civil war.
Dear Enlightened People of our World
If such a movie was a winner at the BERLINER Festival in the very heart of Europe that once called for the Enlightenment, so, what the Blackest “DARKNESS” that Europe warned the world, at that time, to stop staying under can be??!!!
Let me tell you, dealing humanely with the waves of refugees and non-European communities living for decades in Europe are not a problem to solve by producing and broadcasting cheap comedies. The call for defending the deeply rooted European identity, when supported by the right peacefully balanced CULTURAL & MEDIA campaigns, can be a noble motive to welcome the refugees and give the due respect and dignity to all the multi-raced citizens in Europe, integrating them all harmoniously and constructively into an even better future Europe, simply because respecting and cherishing one’s Identity and values invite others to respect you.

Dr. Archit. George Onsy-Egypt
Founder-President
RRM3, RINASCIMENTO-RENAISSANCE MILLENNIUM III

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Franca Colozzo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Franca Colozzo, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Clima ] What Measures to adopt for the Environment? (Pubblicato il 04/09/2023 20:15:24 - visite: 159) »

:: [ Società ] Come affrontare i rischi che minacciano la nostra esistenza (Pubblicato il 16/03/2023 22:45:35 - visite: 234) »

:: [ Società ] Martin Luther King: un eroe senza tempo (Pubblicato il 10/02/2023 22:35:48 - visite: 335) »

:: [ Clima ] COP27 - Egypt 2022, UN Conference on Climate Change (Pubblicato il 27/09/2022 23:20:08 - visite: 503) »

:: [ Società ] Soluzioni concrete per alleviare la sofferenza nel mondo (Pubblicato il 26/07/2022 23:36:07 - visite: 271) »

:: [ Società ] Un Nuovo Rinascimento per l’Europa in guerra. (Pubblicato il 25/05/2022 22:12:04 - visite: 420) »

:: [ Letteratura ] LUSTUS e il Problema del Male che inghiotte il mondo... (Pubblicato il 16/04/2022 01:46:03 - visite: 354) »

:: [ Società ] La guerra in Europa e la necessità di un nuovo Rinascimento. (Pubblicato il 04/04/2022 22:28:18 - visite: 261) »

:: [ Politica ] La Guerra in Europa e l’urgenza di un nuovo Rinascimento (Pubblicato il 04/03/2022 18:47:01 - visite: 208) »

:: [ Società ] Rinascimento -Renaissance Millennium III (Pubblicato il 30/09/2021 23:32:14 - visite: 720) »