:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Breccia

di Teresa Cassani
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 28/12/2021 15:29:28

BRECCIA

Movere e delectare. Delectare e movere. Gli frulla nella testa il fine dell’elocutio.
Deve trovare un modo, un modo per far breccia.
Ma che cosa può inventare per riempire le ore, spesso percepite come vuote, che non sia studio e apprendimento di ferree regole musicali?
-Prof, prof! - son carini quando gli si affollano intorno e gli raccontano di loro. Lui risponde, annuisce e lascia intendere legittimando ogni tipo di osservazione. Si è fatto crescere i capelli che raccoglie in un codino e odora dell’ultima essenza di Armani che frizza nelle alchimie delle ragazze.
Se loro gli offrono il terreno coltivabile della relazione, sarà meno difficile far attecchire le attività, ma il livello è connesso col grado dell’impegno.
Si chiede se le giornate attestino validità.
Registrare la catena dei rumori che si producono in classe e chiedere di tradurli in qualche ritmo è cosa ritrita così come pescare colonne sonore per un mix di arte combinatoria.
C’è una ragazza che dice di adorare Verdi, come il maestro Muti, e afferma che sviscerare le opere del musicista è studiare la storia dall’antichità alla fine dell’Ottocento.
Lui cerca di far capire che Verdi a volte è un po’ zumpapa e che forse c’è anche di meglio, ma sa che la musica prorompente ha sempre un buon impatto.
Del resto, è innegabile che la lirica continui a trascinare, e fare la storia del melodramma significa dar corpo e spazio a contenuti.
A Pasqua potrebbe proporre la rappresentazione in playback della “Cavalleria rusticana” di Mascagni. Se l’insegnante di arte si presta per i costumi, lui li terrà impegnati per tre mesi con le parti.
Si è convinto che movere e delectare possono scaturire da ciò che continua ad affascinare l’uditorio: oltre a tutta l’opera, quel grido finale di tragedia - “Hanno ammazzato compare Turiddu” - è ancora capace di consegnare una potenza archetipa che appaga.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Teresa Cassani, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Teresa Cassani, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Ideali (Pubblicato il 12/03/2022 20:52:05 - visite: 96) »

:: Accomunati (Pubblicato il 27/02/2022 13:33:33 - visite: 99) »

:: Ne basta uno (Pubblicato il 15/02/2022 15:42:47 - visite: 80) »

:: «C’è in te più di quanto tu stesso non sappia» (Pubblicato il 06/02/2022 16:42:06 - visite: 111) »

:: Dono (Pubblicato il 08/01/2022 10:44:32 - visite: 246) »

:: Baba (Pubblicato il 03/01/2022 20:19:24 - visite: 112) »

:: Oscurità (Pubblicato il 24/12/2021 18:40:57 - visite: 151) »

:: Il passaggio (Pubblicato il 21/11/2021 09:52:45 - visite: 165) »

:: Cesare e Italo (Pubblicato il 14/11/2021 17:58:49 - visite: 173) »

:: Lo smacco (Pubblicato il 03/11/2021 13:51:16 - visite: 83) »