:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Attenzione, dal 18 al 29 luglio 2024 è prevista una prima parte di lavori di manutenzione sul sito LaRecherche.it pertanto non sarà possibile, in tale periodo, registrarsi o autenticarsi, non sarà possibile pubblicare, commentare o gestire i propri testi in nessuna forma ma sarà possibile solo la consultazione/lettura del sito ed eventualmente la eliminazione dell'utenza di chi ne farà richiesta. Una seconda parte è prevista dopo la metà di agosto, le date saranno comunicate. Ci scusiamo per l'eventuale disagio. Ovviamente se riusciremo ad accorciare i tempi lo comunicheremo.
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Saudade

di Claudia Claudia
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 14/06/2024 10:38:44

EPISODIO 1

 

E' seduta sulla panchina.

La luce filtra tra le fronde degli alberi creando giochi di luce sui suoi capelli dalle sfumature castano rossastre; intorno la vita gioca a nascondino, in questa distesa di verde, tra bambini che ricorrono palloni colorati e cani che abbaiano giocando tra loro. Intorno la vita gioca ad acchiapparella, tra una coppia di anziani che si tiene per mano ed una giovane ragazza che batte a ritmo di jogging. E lei siede li. Il tempo la accarezza. Lei spettatrice di questo straordinario normale giorno qualunque.

Siede composta, con le gambe accavallate e il suo libro in grembo, ha alzato gli occhi per godere del vento e per godere di questo liquido momento in movimento.

Da lontano lo vede... riconoscerebbe quella camminata in mezzo alle strabordanti folle newyorkesi, riconoscerebbe quella camminata anche da cieca. Lo vede avvicinarsi con quella sua camminata maldestra e morbida, sicura ma rispettosa del terreno che calpesta.

Chiude il libro, con un gesto di inconsueta timidezza si sposta i capelli dietro le orecchie e aspetta, passo dopo passo, il suo arrivo. E finalmente, eccolo lì, davanti a lei.

 

Ciao, hai scoperto il segreto della felicità?

Lei ride, come solo lei sa fare, e poi sentenzia "la felicità é un attimo e va vissuta non va scoperto proprio niente".

Lui aveva pensato per tutto il tratto di strada a quella domanda. Era certo che l'avrebbe apprezzata e si era già immaginato tre o quattro risposte possibili. Aveva applicato il suo algoritmo ansiogeno per non rimanere spiazzato. Ma puntualmente lei lo aveva fatto. E così non restava che lasciare andare tutti i pensieri precostituiti e buttarsi con la prima frase che gli fosse venuta in mente. "La felicità è sovrastimata in effetti, dura un attimo, perché porsi tante domande?". É di nuovo sicuro di aver detto qualcosa di intelligente. Lei però lo guarda con quei suoi occhioni apparentemente gentili e poi quando sembra dover dire chissà quale verità, se ne esce con "ma non mi offri neanche un caffè?". Affanno, stupore, straniamento, il sole negli occhi, tanta voglia di vedere e poi che succede.

"Andiamo - le dice- c'è un bar qui vicino".

"Andiamo - gli dice - abito dall'altra parte della città".

 

to be continued...

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Claudia Claudia, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Claudia Claudia, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Saudade - ep.2 (Pubblicato il 17/06/2024 10:24:42 - visite: 101) »

:: L’inizio del ritorno (Pubblicato il 21/08/2013 19:33:48 - visite: 981) »

:: La fine è l’Inizio (Pubblicato il 25/05/2013 22:39:25 - visite: 1027) »