:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE CON LE NOSTRE LETTURE CONSIGLIATE
Il vuoto è pieno di poesia, articolo di Donato Di Stasi
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sul tempo, sulla gravità, su Einstein

di Loredana Savelli
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 14/01/2012 14:49:14

Vi riporto da "Espresso" di questa settimana un pensiero affascinantissimo del fisico Carlo Rovelli. Purtroppo non riesco ad afferrarlo completamente. Riguarda tematiche che nei prossimi giorni saranno discusse tra filosofi, fisici e artisti a Roma, al Parco della Musica, e riguarda il concetto di tempo:

"Dopo cento anni di successo della relatività, è ora di prendere sul serio l'idea che il tempo sia solo una struttura secondaria che emerge dai campi fisici". In particolare dalla forza di gravità, la vera protagonista delle teorie di Einstein, di cui tutti vediamo gli effetti su larga scala, ma di cui non si trova traccia a livello delle particelle elementari. Per capire da dove viene, secondo Rovelli, occorre andare a scale ancora più piccole, molto più piccole di quelle stesse particelle (e irraggiungibili da qualsiasi strumento di misura, a parte ipotesi matematiche). Dove si scoprirebbe una realtà fatta di "anelli", loop, unità minime di forza di gravità, intrecciate tra loro come una rete. (Nicola Nosengo)


Affascinante soprattutto l'idea dell'anello e della rete, mi fa pensare alle comunità virtuali.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Loredana Savelli, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Loredana Savelli, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: All’indomani di una strage (Pubblicato il 15/07/2016 11:00:20 - visite: 887) »

:: entomologia (Pubblicato il 27/01/2013 11:01:10 - visite: 1257) »

:: anagramma del proprio nome (Pubblicato il 19/01/2013 11:36:11 - visite: 1752) »

:: Nobel a Mo Yan (Pubblicato il 13/10/2012 11:14:55 - visite: 1132) »

:: Il bosone di Higgs: chi è costui? (Pubblicato il 03/07/2012 07:57:38 - visite: 1406) »

:: Un pensiero di don Tonino Bello (Pubblicato il 22/05/2012 15:35:48 - visite: 1768) »

:: la leggerezza (Pubblicato il 02/05/2012 19:11:54 - visite: 1237) »

:: Pensieri, poesie o intenzioni? (Pubblicato il 10/02/2012 12:14:54 - visite: 1463) »

:: miasma (Pubblicato il 06/02/2012 09:32:59 - visite: 1076) »

:: Non so (Pubblicato il 02/02/2012 15:33:41 - visite: 1154) »