Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 936 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Nov 29 21:40:32 UTC+0100 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

la mia vita in un verso

di Stefano Sabattini
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 22/11/2011 15:34:59

La mia vita in un verso

  

io voglio la mia vita in un verso

mettere, il cristallo,  la neve

in auto sulla provinciale per Reggio,

i fari intuisco, a rotta di collo

(come diciamo noi della bassa),

nel respiro della nebbia cerco,

concitato, di raggiungere

la corriera prima di Bagnolo:

compito, portare i figli a scuola in orario.

 

Sono in ritardo, il vetro bagnato,

la legna che fuma, bruna,

spettri affollati in pubblica piazza,

la scena, la forca, i lupi, i fuochi,

li guardo svelti entrare

con un salto nel creato,

hanno il giubbotto bagnato

la sacca dei libri dietro,

fiori di vita, sospiro, boato,

nuvola che migra nel fiato,

ora cristallo fermo per sempre,

mi tengo nel cuore della mia vita

il verso, per i loro occhi migranti,

su strada gli operai in tuta,

bellezza che resta poi altrimenti muta.

 

 



« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Stefano Sabattini, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Stefano Sabattini, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: club (Pubblicato il 09/06/2020 21:20:17 - visite: 77) »

:: Suicide il gruppo più vivo che mai (Pubblicato il 07/06/2020 23:23:29 - visite: 63) »

:: alla porta del paradiso (Pubblicato il 10/05/2016 19:49:09 - visite: 555) »

:: la ragazza di Carpi (Pubblicato il 20/10/2012 23:33:23 - visite: 1006) »

:: boogie woogie all’angolo della strada Van Morrison (Pubblicato il 08/03/2012 06:26:54 - visite: 1066) »

:: John, Eric (Pubblicato il 07/02/2012 12:29:42 - visite: 951) »

:: facciamo i conti (Pubblicato il 07/12/2011 03:53:53 - visite: 760) »

:: sun is shining sul mio piatto (Pubblicato il 26/11/2011 01:30:49 - visite: 856) »

:: dopo il tuffo (Pubblicato il 02/06/2010 22:47:25 - visite: 990) »

:: umane cose (Pubblicato il 12/05/2010 03:43:16 - visite: 1250) »