Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 870 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Nov 30 10:21:01 UTC+0100 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Estate

di Stelvio Di Spigno
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 13/01/2010 13:31:30

Da "Mattinale", Caramanica, Marina di Minturno (Lt), 2006


I

La città d’astri è un fiore di palude -
Quando al caldo si specchiava un puntale
di luna alle vetrate attorno al porto,
l’anima riprendeva i propri tratti
nel metronomo diaccio delle ore,
- e a strappi - nella strige del metrò
si riaddensava un fumo tropicale:
l’immagine dell’orto e la galassia
fuori dal tempo e calda di tormento.
Coi calanchi che spinano la vita,
pesava anche la ruggine e lo smalto
dei fari che muggivano tra i moli,
e al centro del sentiero un solo passo
riusciva a smuovere l’afa gelata...

II

...il tuo - vedevo in fondo al rumorio
la lingua, il masso, il breve ammonimento
che la strada mutuata dai passanti
portava all’occhio curvo nel suo orrore:
una bruma d’infanzia - o il suo fumento -
disperdere la furia del minuto
nel ciottolo più basso ormai del piede
che al bambino mancava per restare;
la porta spalancata poi la discesa
a un dedalo di camere remote,
le forze ormai sepolte dentro il cavo
errante del lucchetto. E tu porgevi
la guancia a quel divino mutamento...

III

Ed ora il desiderio è più minuto,
più in bilico il balcone sui bastioni
suburbani, dove s’annienta il sole:
aspetto fuga dritto verso i campi
della carraia prima del motore.
Mentre rigiri ogni assalto, ogni moto,
città che il vespro cala in una voce
che non è d’astri, ma rullo di contrada
che sa di farsi errore quando è sola.
E mai danno riposo agli autocarri,
che forano il fumo inabitato,
il basalto e il guaiolare dei cani.
Mentre il cuore non sa se contraddire
la curva che lo muta ad ogni istante,
non so se e come arrendermi o sparire.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Stelvio Di Spigno, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Stelvio Di Spigno, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Verso nord (Pubblicato il 19/05/2012 17:28:33 - visite: 1232) »

:: Le due di mattina (Pubblicato il 04/04/2011 11:51:18 - visite: 1120) »

:: Fine settembre (Pubblicato il 14/06/2010 14:35:46 - visite: 1158) »

:: Il gatto rosso (Pubblicato il 17/02/2010 12:28:09 - visite: 1318) »

:: Congedo vitale (Pubblicato il 17/01/2010 11:33:31 - visite: 888) »

:: In giro (Pubblicato il 14/01/2010 15:13:30 - visite: 1093) »

:: Scirocco (Pubblicato il 12/01/2010 10:01:30 - visite: 1002) »

:: Restituzione (Pubblicato il 05/11/2009 14:06:50 - visite: 980) »

:: Leggenda (Lungomare Caboto - Gaeta) (Pubblicato il 05/11/2009 14:05:02 - visite: 1026) »

:: Memorie del Felaco (Pubblicato il 05/11/2009 13:54:50 - visite: 942) »