Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1573 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Oct 25 00:16:15 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

A DIOSA (In due Lingue)

di Giovanni Salvatore Paddeu
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 06/06/2010 05:31:28

A Diosa

Non potho reposare amore, coro,
pensende a tie so donzi momentu;
no istes in tristura, prenda ‘e oro,
nè in dispiaghere o pensamentu.
T'assicuro ch'a tie solu bramo,
ca t'amo forte, t'amo, t'amo, t'amo,

Amore meu, prenda d'istimare,
s'affettu meu a tie solu est dau.
S'are giuttu sas alas a bolare
milli vortas a s'ora ippo volau,
pro venner nessi pro ti saludare,
s'atera cosa nono a t'abbisare.

Si m'esseret possibile d'anghèlu,
s'ispiritu invisibile piccavo
sas formas e furavo dae chelu
su sole, sos isteddos e formavo
unu mundu bellissimu pro tene
pro poder dispensare cada bene.

Amore meu, rosa profumada,
amore meu, gravellu olezzante,
amore, coro, immagine adorada.
Amore, coro, so ispasimante,
amore, ses su sole relughente,
ch'ispuntat su manzanu in oriente.

Ses su sole ch'illuminat a mie,
chi m'esaltat su coro e i sa mente;
lizzu vroridu, candidu che nie,
semper in coro meu ses presente.
Amore meu, amore meu, amore,
vive senz'amargura, nè dolore.

Si sa lughe d'isteddos e de sole,
si su bene chi v’est in s'universu
are pothiu piccare in d'una mole,
comente palumbaru m'ippo immersu
in fundu de su mare a regalare
a tie vida, sole, terra e mare.

Unu ritrattu s'essere pintore,
un'istatua 'e marmu ti vachia
s’essere istadu eccellente iscultore,
ma cun dolore naro: "Non d'ischia".
Ma non balen a nudda marmu e tela
in cunfrontu 'e s'amore d'oro vela.

Ti cherio abbrazzare egh’e basare
pro ti versare s'anima in su coro;
ma da lontanu ti deppo adorare.
Pessande chi m'istimas mi ristoro,
chi de sa vida nostra tela e tramas
han sa matessi sorte prite m'amas.

Sa bellesa 'e tramontos, de manzanu
s'alba, aurora, su sole lughente,
sos profumos, sos cantos de veranu,
sos zeffiros, sa brezza relughente
de su mare, s'azzurru de su chelu,
sas menzus cosas dò a tie, anghèlu.

[segue la risposta di Diosa]

Si tue non bi podes riposare,
non riposat Diosa, amore, coro.
Frequente mi ponzo a lacrimare
pessande ch'est luntanu su ch'adoro.
Ite m'importat chi brames a mie
si non ti tenzo a curzu rie rie?

Inutil'est s'affettu e i s'amore
da chi mill'annos ti restas lontanu.
S'ares provadu su meu dolore
non t'avio bramadu gosi invanu.
Non podende volare, veni in trenu,
a pede, o curre a caddu senza frenu.

Gravellu meu, Diosu istimadu,
s'anghelu veru, sole, isteddos, luna
ses tue, coro, s'universu amadu;
atera non disizo cos'alcuna.
Su veru, unicu bene ses Diosu,
chi mi vaches provare cada gosu.

Su veru bene, coro, tenzo in sinu
e s’ anima s’esaltad e sa mente
pessande a s’isplendore 'e su divinu
amore, veru sole d'oriente.
Si tue, coro, ses ispasimante,
Diosa, crede, ch'est agonizzante.

Non potho biver, no, senz'amargura,
luntanu dae tene, amadu coro.
A nudda vale sa bella natura
si nòst a curzu su caru tesoro,
pro mi dare cossolu, are recreu
coro, Diosu, amadu prus de Deu.

Tue ses astru, sole, s'universu,
chi m'has donadu a mie cada bene,
cando s'ispada in coro m'has immersu
tinta de samben d'amore de tene.
Pius de s'universu vales tue:
veni, Diosu non restes in cue.

D'unu pintore unu ritrattu bellu,
d'un'istatua 'e marmu verdadera,
de sos profumos de rosa o gravellu,
nudda m'importat de sa primavera,
bastet s'amore cunserves a mie,
coro, candidu lizu prus de nie.

A mie pros s’etemu ses unidu.
Ti cherio cuvare intr'e campàna
n modu chi nessunu t'aret bidu.
Veni mi vasa, su coro mi sana,
veni, t'aspetto, a die, notte, onzora;
veni, Diosu, veni, mi ristora.

Non mi importat tramontos, luch’’e die,
nè terra, o mare, nè astros de chelu,
da chi tue su coro has dadu a mie,
ch'has divinu isplendore prus d'anghèlu.
Como, Diosu, cun s'idrovolante
vola, m'abbraza e mi vasa a s’istante.







Traduzione in Italiano di A DIOSA

Non posso riposare,cuore mio,
Sto pensando a te ogni momento
Non essere triste, gioia d'oro,
Ne addolorata o preoccupata
Ti assicuro che desidero solo te,
Perché ti amo forte ti amo ti amo ti amo

Amore mio, tesoro da voler bene,
il mio affetto è riservato a te.
Se avessi avuto le ali per volare,
sarei volato da te mille volte:
sarei venuto almeno per salutarti
o anche soltanto per vederti appena.

Se mi fosse possibile prenderei
Lo spirito invisibile dell’angelo
E le sue forme
Ruberei dal cielo il sole e le stelle
E creerei per te un mondo bellissimo
Per poterti regalare ogni bene.

Amore mio, rosa profumata,
amore mio, garofano odoroso,
amore, cuore, immagine adorata,
amore, cuore, io spasimo per te,
amore,sei il sole lucente che spunta la mattina in oriente.

Sei il sole che mi illumina
e mi esalta il cuore e la mente
giglio in fiore, candido come la neve,
sei sempre presente al mio cuore.
Amore mio, amore mio, amore:
possa tu vivere senza amarezza e dolore.

Se avessi potuto prendere tutto in una volta
la luce delle stelle e del sole
e il bene dell'universo,
mi sarei immerso come un palombaro
in fondo al mare per donarti vita,
sole, terra e mare.

Se fossi pittore ti farei un ritratto,
se fossi stato un eccellente scultore ti avrei fatto una statua di marmo.
Invece dico con dolore:
"non ne sono capace".
Ma il marmo e la tela nulla contano in confronto alla vela d'oro dell’amore.

Vorrei abbracciarti e baciarti
per versare la mia anima nel tuo cuore.
Ma debbo venerarti da lontano.
Il pensiero del tuo amore mi conforta,
tela e trame della nostra vita
hanno lo stesso destino in virtù del tuo amore.

La bellezza dei tramonti, la prima alba.
L’aurora, il sole splendente, i profumi,
i canti della primavera, gli zefiri,
la brezza che fa splendere il mare.
L'azzurro del cielo, le cose migliori ti dono,mio angelo.

[risposta di Diosa]
Se tu non puoi riposare,
nemmeno la tua Díosa riposa, amore e cuore mio
Spesso inizio a piangere
pensando che è lontano colui che adoro.
Cosa mi importa che tu mi desideri ardentemente
se non mi puoi sorridere da vicino?

Sono inutili l'affetto e l'amore
se tu sei lontano da millenni.
Se tu avessi sofferto il mio dolore
non ti avrei desiderato così, invano.
Non potendo volare,vieni in treno,
a piedi, oppure corri a briglia sciolta su un cavallo.

Garofano mio, mio adorato,
sei tu il mio vero angelo,il sole, le stelle, la luna,
l'universo amato;
non desidero nient'altro.
Il vero, unico bene sei tu, adorato
che mi fai provare ogni felicità.

Ho in seno il vero bene,
e l'anima e la mente si esaltano
pensando a questo amore divino, vero sole d'oriente.
Se tu, amore, spasimi per me,
ti giuro che la tua Diosa è sul punto di morire.

Non posso certo vivere senza amarezza
essendo lontana da te, cuore amato
A nulla servono le bellezze della natura
se il caro tesoro è troppo lontano
per darmi consolazione e gioia,
mio cuore, Diosu, amato più di Dio.

Tu sei la stella, il sole, l'universo
mi hai donato ogni bene quando mi hai immerso nel cuore
la spada tinta del sangue del tuo amore.
Tu vali più dell'universo:
vieni, Diosu, non rimaner là.

Del bel ritratto di un pittore,
di una statua di marmo meravigliosa
dei profumi della rosa e del garofano,
della primavera, nulla m'importa:
mi basta soltanto che mi conservi il tuo amore,
cuore mio, giglio candido più della neve.

Tu sei unito a me per l'eternità,
vorrei nasconderti in una campana,
in modo che nessuno ti vedesse.
Vieni, baciami, guarisci il mio cuore
Vieni, ti attendo: di giorno, di notte, in ogni momento;
vieni, Diosu, vieni, ristorami.

Non m'importa di tramonti, luce del giorno,
ne' della terra o del mare, ne' degli astri del cielo,
dal momento che tu, che splendi in maniera divina più di un angelo,
mi hai dato il tuo cuore.
Suvvia, Díosu, vola con l'idrovolante,
abbracciami e baciami subito.

(Libera interpretazione personale a duetto poetico ripreso da un'antica preghiera Barbaricina e remekizzata dal gruppo dei Tazenda e fatta anche a canzone)

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Giovanni Salvatore Paddeu, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giovanni Salvatore Paddeu, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Giocattolo (Pubblicato il 15/02/2011 22:07:39 - visite: 1569) »

:: Giocattolo (Pubblicato il 15/02/2011 21:38:10 - visite: 1138) »

:: Là dove sei tu (Pubblicato il 12/10/2010 03:10:03 - visite: 1430) »

:: Giocattolo ( erotico-hard) (Pubblicato il 03/10/2010 21:16:22 - visite: 2208) »

:: Il sole degli amanti (Pubblicato il 26/09/2010 01:25:50 - visite: 1354) »

:: Io e lei.. Isa.. (Pubblicato il 15/09/2010 17:20:03 - visite: 1221) »

:: Se..... (Pubblicato il 27/07/2010 12:28:46 - visite: 1269) »

:: Perdermi tra le tue braccia.. (Pubblicato il 01/05/2010 23:50:15 - visite: 4400) »

:: Fammi l’amore....amore.. (Pubblicato il 19/04/2010 19:15:53 - visite: 1671) »

:: I nostri corpi si infiammano (poesia modificata) (Pubblicato il 20/03/2010 21:10:19 - visite: 1344) »